[cc-it] La prima sentenza italiana sulle licenze Creative Commons

Simone Aliprandi simone.aliprandi a gmail.com
Mar 30 Dic 2014 10:20:11 EST


Segnalo inoltre che poco fa il sito IusInAction.com ha pubblicato un
ottimo commento alla sentenza.
http://www.iusinaction.com/licenze-creative-commons-i-giudici-le-capiscono-gli-editori-un-po-meno/
Mi sembra che siano state messe in luce tutte le questioni giuridiche
degne di nota nella sentenza.
Un caro saluto e un caro augurio di buon inizio d'anno a tutti.
Simone
--
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu


Il 22 dicembre 2014 20:27, Simone Aliprandi
<simone.aliprandi at gmail.com> ha scritto:
> Ho pubblicato qui
> http://aliprandi.blogspot.it/2014/12/prima-sentenza-italiana-creative-commons.html
> il testo di una sentenza che ho ottenuto non come legale ma come
> parte, in quanto autore del libro “Apriti standard. Interoperabilità e
> formati aperti per l’innovazione tecnologica” che ha avuto una brutta
> esperienza con la casa editrice Franco Angeli.
> La sentenza, pur nel suo piccolo (Ŕ una decisione di primo grado) e
> pur non trattando strettamente questioni di proprietÓ intellettuale (Ŕ
> infatti di fronte al Tribunale ordinario e non alla sezione
> specializzata), rappresenta un primo storico caso giurisprudenziale in
> cui un giudice italiano si occupa dell'applicazione delle licenze
> Creative Comomons. Lascio eventuali commenti (ne avrei molti) ad una
> seconda fase e ad autonomi post; ma intanto mi premeva condividere con
> tutti il testo.
> Ovviamente, condivisioni e commenti saranno graditi.
> Un caro saluto.
> --
> Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu


Maggiori informazioni sulla lista cc-it