[cc-it] [community] copyleft-italia call for thesis

annalisa acid.nally a gmail.com
Ven 4 Maggio 2012 08:28:42 EDT


Che bellezza!
Sarò felicissima di mandare la mia tesi, anche se mi costerà un po' di
tempo creare il file ben formattato..
Al momento ho il pdf e la versione su WikiSource, ma da qualche parte devo
avere il testo in odt o qualcosa del genere!
Ma prima di procedere a questo lavoraccio avrei un paio di domande..

1) La mia tesi è stata scritta alcuni anni fa (2007-2008), può darsi che
alcuni temi non siano molto aggiornati perchè queste cose cambiano con una
velocità impressionante, ma il tema che regge il lavoro da me svolto è
inerente il copyleft.
Potreste quindi dirmi fin da ora se è il caso che ve la mandi oppure no?
Ecco le copie online:
il pdf: acid.nally.angelfire.com/Izquierda_de_Copia.pdf
e wikisource:
http://it.wikisource.org/wiki/Izquierda_de_copia_-_nuovi_sensi_del_possesso_nell%27era_digitale

2) Nel formattarlo e nel convertirlo in A5 il file deve mantenere anche la
stessa grafica e le stesse illustrazioni?
O per voi è necessario solo il testo in odt?
Mi chiedevo se al momento di creare l'e-book il risultato apparirà in una
grafica omogenea per tutte le tesi, scelta da voi, o se invece verrà
considerato anche l'eventuale lavoro di impaginazione scelto dall'autore.

Grazie mille in anticipo per le risposte, e anche per l'opportunità!
^__^
annalisa



Il giorno 04 maggio 2012 12:49, Simone Aliprandi <simone.aliprandi at gmail.com>
ha scritto:
>
> Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti'
o 'Rispondi alla lista';
> con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del
messaggio.
> -------------------------------------------------------------------
>
>
> Il Progetto Copyleft-Italia.it vuole raccogliere tutte le tesi (di
> laurea, di master, di dottorato) relative al tema delle nuove
> frontiere del diritto d'autore.
> In questi anni di attività del progetto, sono stati molti gli studenti
> che ci hanno contattato chiedendo informazioni per la stesura della
> loro tesi, e siamo sicuri che ce ne sono tanti altri che hanno fatto
> un lavoro interessante. Sarebbe davvero un peccato che questo sforzo
> di ricerca, rielaborazione e scrittura resti chiuso in un cassetto e
> non venga condiviso.
> Vi invitiamo quindi a sottoporci i vostri elaborati, affinchè possiamo
> valutarli e pubblicarli in un'apposita sezione del nostro sito.
> Al sito http://www.copyleft-italia.it/call-thesis trovate tutti i
> dettagli dell'iniziativa.
> Un caro saluto a tutti.
> --
> Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org
> _______________________________________________
> Questa e' la lista community (community at creativecommons.it)
> Per informazioni su questa lista visitate
> https://creativecommons.it/cgi-bin/mailman/listinfo/community
> Le altre liste gestite dal gruppo di lavoro Creative Commons Italia sono
elencate qui: http://creativecommons.it/Liste


Maggiori informazioni sulla lista cc-it