[cc-it] limitata mente

Simone Aliprandi simone.aliprandi a gmail.com
Lun 30 Maggio 2011 05:46:07 EDT


In realtà, sul piano generale, nulla vieta al licenziante di modificare i
termini di una licenza. In fondo, essendo detentore dei diritti, ha tutto il
potere di decidere quali debbano esser ei termini d'uso della propria opera.
Il problema è appunto quello che da un lato le linee guida delle licenze CC
non consentono di restringere i termini prefigurati dalle 6 licenze standard
(si può al massimo "allargarli" con il sistema "CC plus", ma non
restringerli) e dall'altro si crea una palese contraddizione con quanto
scritto nella licenza (quindi l'utente non sa più a cosa credere: al
disclaimer o alla licenza?)

Un caro saluto. S.A.


Il 30 maggio 2011 10:19, Senpai <wikisenpai at gmail.com> ha scritto:
> Non ha assolutamente alcun senso. Nel momento in cui un testo viene
> licenziato in CC automaticamente ogni copia del medesimo (cartacea o mano)
> va ad essere coperto dalla medesima licenza ciò in virtù del testo stesso
> della licenza cc.
> Una tale limitazione sarebbe applicabile solo nel caso di vero e proprio
> contratto di licenza (quindi con clausola specifiche sul punto) fra il
> creatore del testo e l'utilizzatore finale, posto che - invece - nel caso
di
> specie si è fatto ricorso ad una licenza "precostituita" se ne è
> consapevolmente accettato ogni clausola.



-- 
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org


Maggiori informazioni sulla lista cc-it