[cc-it] Diffusione_Contenuti_Jamendo_Pro_Locale_Commerciale

deborah de angelis avvdda a gmail.com
Lun 9 Maggio 2011 16:18:45 EDT


Avete riportato lo scenario in modo ineccepibile, questo è lo stato
dell'arte oggi.

Preciso che sino ad ora la Siae non ha ancora emesso provvedimenti
sanzionatori nei confronti dei propri
associati, nè richieste di pagamento nei confronti degli utilizzatori,
seppure ha eseguito dei controlli riscontrando l'utilizzo in CC di opere di
titolarità di propri associati o di repertori di titolarità di artisti di
artisti stranieri (non legati da un rapporto di mandato esclusivo con la
propria società di gestione) non necessariamente rilasciati con licenze CC
ma eseguiti in locali aperti al pubblico  privi della licenza SIAE.

Domani parlerò di tali tematiche a Trento, vi allego la locandina del
seminario, se qualcuno fosse in zona.

A presto

Deborah
_______________________
Avv. Deborah De Angelis
Studio Legale DDA
00196 Roma
Via Pietro da Cortona, 8
tel. +39.06.39745622
fax +39.06.39038833

Il giorno 09 maggio 2011 20:11, Nicola A. Grossi <k2 a larivoluzione.it> ha
scritto:

> La questione è semplice, non richiede particolari ragionamenti, basta
> leggere le varie policy.
> Chi mette la musica su Jamendo Pro dice a Jamendo e agli utilizzatori di
> non essere iscritto a SIAE e manleva Jamendo da qualsiasi responsabilità
> nei confronti di terzi.
> A questo punto Jamendo è già fuori gioco.
>
> La SIAE pensa soltanto a riscuotere i compensi dei mandanti e se
> l'utilizzatore non è il regola, lo sanziona.
> Può sanzionare anche il mandante per inadempimento.
> Da questo punto di vista SIAE fa solo il suo lavoro. Quindi è
> inattaccabile.
>
> L'utilizzatore può soltanto tentare di rifarsi sul musicista. Come?
> Citandolo in giudizio. Ne vale la pena? Conti alla mano direi proprio di
> no.
>
> E qui direi che la storia finisce.
>
> Se conoscete altri finali...
>
>
> bye
> nag
>
> Federico Morando ha scritto:
> > On 05/04/2011 08:51 PM, Nicola A. Grossi wrote:
> >> Nicola Mitolo ha scritto:
> >>> Mi pare in evidente conflitto se un'artista aderisce a Jamendo Pro e
> >>> contemporaneamente è iscritto alla SIAE.
> >>> O no?
> >> Conflitti possibili di cui farà le spese soltanto l'utilizzatore del
> >> servizio.
> > Non sono sicuro che di questa situazione faccia le spese "soltanto"
> > l'utilizzatore del servizio.
> > E' una situazione molto complessa, di cui potrebbero teoricamente fare
> > le spese in tanti: da SIAE a Jamendo PRO, passando per l'autore, che è
> > quello che ha creato il problema in prima battuta, per altro!
> >
> > Insomma, questa situazione è un bel delirio, rispetto al quale mi
> > piacerebbe "buttar lì" un po' di riflessioni, per vedere cosa ne
> > pensano gli esperti in lista... CAVEAT: non solo non sono un giurista,
> > ma è sabato mattina è scrivo - senza essermi andato a ripassare leggi
> > e regolamenti vari - un po' di cose concernenti campi che conosco solo
> > in parte.
> >
> > Il mio punto di vista è che, se la licenza CC è stata effettivamente
> > concessa dall'autore, questa dovrebbe essere a tutti gli effetti
> > valida: l'autore viola il regolamento SIAE (che include un mandato
> > esclusivo) e, in teoria, è a lui che SIAE dovrebbe creare problemi,
> > non all'utente di Jamendo PRO. Mi pare infatti difficile argomentare
> > che un licenziatario in buona fede possa essere a conoscenza dei
> > dettaglio degli accordi tra SIAE ed il licenziante... (ma sono sicuro
> > che non tutti saranno d'accordo, per cui - appunto - mi piacerebbe
> > vedere un po' di reazioni.)
> >
> > Ciò detto, sono sicuro che SIAE proverà comunque a richiedere un
> > pagamento al licenziatario, se il licenziante è un suo membro (anche
> > perché ci prova pure con le opere dei non membri, probabilmente! ;-)),
> > ma penso che il licenziante possa opporre la licenza che ha ricevuto
> > direttamente dall'autore. In realtà, la cosa si complica qui
> > ulteriormente, per il fatto che Jamendo PRO possa essere considerato
> > un intermediario... Insomma, non conosco i dettagli della licenza che
> > il licenziatario riceve, ma SIAE potrebbe probabilmente sostenere che
> > sia la licenza commerciale intermediata da Jamendo PRO a non essere
> > valida, poiché viola il monopolio legale di SIAE stessa - che, a
> > differenza degli accordi contrattuali tra SIAE ed i suoi membri, è un
> > principio stabilito dalla legge, per cui non si può ammettere ignoranza.
> >
> > Penso di aver già scritto abbastanza cose discutibili, per cui mi
> > fermo qui ;-)
> >
> > Federico
> >
> >
> >
>
> _______________________________________________
> cc-it mailing list
> cc-it a lists.ibiblio.org
> http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>


Maggiori informazioni sulla lista cc-it