[cc-it] Perplessitā licenze per file audio con voce narrante

luca a bricioledigioia.it luca a bricioledigioia.it
Lun 18 Lug 2011 06:53:33 EDT


k2 a larivoluzione.it ha scritto:

> Secondo me la definizione di opera derivata contenuta nella licenza e'
> spesso male interpretata
...
> Non mi pare che tu abbia basato il tuo parlato sulla musica: il tuo
> parlato (la meditazione) esiste a prescindere dalla musica.
...

Ciao Nicola, grazie per la risposta!

E' la prima volta che mi occupo di CC come 'compositore', invece che  
semplice fruitore delle opere. In effetti pensavo che fosse un po'  
piu' semplice capire come comportarmi, pero' le cose complicate mi  
stimolano molto, quindi prossimamente passero' volentieri a leggermi  
un po' di materiale su CC italia (e - spero - a contribuire in qualche  
modo al progetto).

Il primo passo č quindi, se ho capito bene, chiarire se il documento  
che voglio distribuire e' classificabile come opera derivata oppure no.
Secondo la FAQ #33 ("Ai sensi delle principali licenze Creative  
Commons, la sincronizzazione di musica e immagini e' considerata  
un'opera derivata") mi verrebbe da pensare di si, anche se qui stiamo  
parlando di sincronizzazione di parlato e musica.
Io sento che una meditazione va oltre l'aggiungere un sottofondo a una  
voce recitante. La musica viene scelta molto accuratamente e - appunto  
- sincronizzata con cura per ottenere l'effetto voluto. Un 'gong' o un  
colpo di batteria al momento sbagliato potrebbe mettere in discussione  
l'intero lavoro. Puo' sembrare esagerato per un non 'appassionato' del  
genere, ma e' quello che si vive chi sonorizza il proprio lavoro (che  
in questo caso e' Delia, io mi occupo di aiutarla a mettere on-line i  
materiali).
In sintesi, io penso che ci troviamo in una situazione che va oltre la  
musica di sottofondo durante la presentazione in pubblico di un libro,  
ma che non č forse neanche del tutto un'opera derivata.

Un secondo punto che devo chiarirmi e' quello di licenza equivalente  
(da "Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne  
un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza  
identica o equivalente a questa" nella licenza by-nc-sa 3.0).

La musica viene rilasciata dall'autore con una licenza by-nc-sa 3.0.  
Noi vorremmo che il risultato finale non potesse essere modificato,  
per essere certi che non venga stravolta l'intenzione della  
visualizzazione, anche se la modifica viene fatta in buona fede (ad  
esempio "questo passaggio mi sembra irrilevante, lo tolgo"). Una  
licenza by-nc-nd 3.0 potrebbe essere considerata equivalente? Temo di  
no. Forse e' il momento di studiarmi le CC+.

Non ho fretta di giungere ad una conclusione, nel frattempo aspetto  
una risposta dell'autore della musica e continuo a leggermi i  
materiali delle CC.

Ti ringrazio ancora per il prezioso spunto (senza il tuo intervento  
avrei dato per scontato il concetto di opera derivata), mi scuso se  
sono stato troppo prolisso e vado avanti nella ricerca :)

Luca


Maggiori informazioni sulla lista cc-it