[cc-it] contratto o non contratto?

Simone Aliprandi simone.aliprandi a gmail.com
Sab 5 Feb 2011 18:16:59 EST


> Penso che si riferisse piuttosto al fatto che la disciplina applicabile
> alle licenze non è
> necessariamente soltanto quella contrattuale.

L'articolo è molto complesso e dettagliato. Dovrei rileggerlo per bene.

> Inoltre, non possiamo prescindere dal fatto che il ragionamento di Piana
> è un ragionamento che non viene fatto per mero amor del vero,
> ma per un certo scopo* e per un certo "cliente" (FSF).

No, dai. Questo mi sembra eccessivo. Conosco Carlo da un sacco di
tempo e ho il piacere di lavorare con lui a volte e non mi sembra
proprio il tipo da queste cose. Credo sappia tenere ben distinta
l'attività professionale dal'attività scientifica. Carlo oltre ad
essere un avvocato è - come molti di noi - anche uno studioso e
assistente universitario (per il prof. De Nova in Statale). Quello è
un articolo uscito su una rivista scientifica di un indiscussa serietà
che non avrebbe mai ammesso una "marchetta".

> In altre parole, non si può leggere Piana senza leggere Monti (che parla
> di "contratto per adesione" e manda i softwareliberisti su tutte le furie*):
> http://www.maxdev.it/Article656.html

Questo mi mancava... Terrò presente.

> Se, ad esempio, la GPL si definisse contratto, forse anche il giudice di
> pace di Schio
> avrebbe evitato di parare di "atto negoziale unilaterale".

Ci puoi dare qualche riferimento più specifico al caso? A me era
passato per le mani, ma magari può essere utile per gli altri lettori
della lista.

Un cordiale saluto.
-- 
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org
[in San Francisco till 30/03/2011]



Maggiori informazioni sulla lista cc-it