[cc-it] riflessione su DRM e CC

Simone Aliprandi simone.aliprandi a gmail.com
Dom 18 Ott 2009 05:48:38 EDT


Si, si parla di DRM. Quelli che in italiano vengono a volte chiamati
(in modo riduttivo) "sistemi anticopia".
In realtÓ se la esse indicasse il plurale dovrebbe essere minuscola
(DRMs). Forse qui indica Digital Rights Management Systems.
Un caro saluto. S.A.

Il 18 ottobre 2009 10.38, Giorgio - Audiophilo <anomalsound a gmail.com>
ha scritto:
> Ciao,
> scusa l'ignoranza Simone, ma per DRMS si intendono i sistemi di Digital
> Rights Management (con la "S" per indicare un plurale) o altro?
>
> 2009/10/17 Simone Aliprandi <simone.aliprandi a gmail.com>
>>
>> Lancio uno spunto di dibattito.
>> Ho letto la recensione del libro di Bisi e Di Cocco che si trova qui:
>>
>> http://netjus.typepad.com/net_jus_ten_years_after/2008/12/s-bisi-c-di-cocco-a-cura-di-la-gestione-e-la-negoziazione-automatica-dei-diritti-sulle-opere-delling.html#more
>> e sono rimasto colpito dalla citazione che si trova in fondo.
>> ---
>> "Grazie all’impiego di DRMS, si concretizzerebbe allora una sorta di
>> “gestione
>> creativa” dei diritti d’autore, non più confinata a licenze di utilizzo
>> standardizzate, ma in grado di seguire e supportare gli autori, grazie
>> all’ausilio
>> delle nuove tecnologie, nelle politiche di diffusione delle opere
>> dell’ingegno,
>> senza stringenti limiti, giuridici o di fatto, imposti dalla gestione
>> collettiva o da
>> licenze come le Creative Commons."
>> ---
>> Non sono sicuro di aver capito cosa intende dire l'autore in questo
>> passaggio.
>> Voi come la vedete?
>> [Anzi, magari c'Ŕ l'autore stesso fra i partecipanti alla lista. Non
>> ricordo]
>>
>> Un caro saluto.
>> --
>> Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org
>> _______________________________________________
>> cc-it mailing list
>> cc-it a lists.ibiblio.org
>> http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>
>



-- 
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org



Maggiori informazioni sulla lista cc-it