[cc-it] Accordo scritto per sfruttamento musica e conflitto CC di opera derivata?

Andrea arrakis a vh5n1.org
Ven 16 Maggio 2008 12:52:53 EDT


Ciao Davide,
inanzitutto grazie per la articolata risposta,
anch'io come gentilmente Simone ha rilevato sono del parere che sia
necessario consultare un legale, ma come ho già scritto nel mio secondo
intervento la natura del mio progetto fa sì che sia una strada
impraticabile.

Il buon senso mi dice che se riesco a ottenere un valido accordo scritto col
musicista per lo sfruttamento non-commerciale della sua musica, nel momento
in cui licenzio la mia opera derivata sotto la specifica licenza CC
'attribuzione-non commerciale-non opere derivate' non andrei a violare
l'accordo che ho preso col musicista. Infatti con questa particolare licenza
ad esempio nessuno potrebbe prendere il mio video, estrapolare la musica e
riutilizzarla per altri fini, pur non-commerciali.
Ma posso capire, come mi state suggerendo, che esistano comunque chissà
quali magagne legali in cui solo un professionista potrebbe districarsi.

Purtroppo non posso rinunciare a questo musicista francese e non si tratta
di un capriccio.
Per questo pur con molto rammarico preferisco rinunciare a licenziare la mia
opera sotto Creative Commons -riservandomi quindi tutti i diritti- se questa
scelta può semplificare il mio caso. Insomma, Copyright classico per il mio
video.

Dalle mie iniziali tre domande possiamo tranquillamente cancellare la terza,
quella sui conflitti con Creative Commons, forse la domanda più complessa a
cui rispondere.
Ricordo che a me non serve un accordo economico o commerciale, a me serve
solo una liberatoria per lo sfruttamento non-commerciale di una musica.

Per completezza riporto ora il mio caso semplificato e ridotto:


>
> Per il mio documentario vorrei utilizzare una canzone che ho registrato ad
> un concerto di un
> musicista francese.
> Sono in contatto con questo musicista francese che si è mostrato
> interessato
> al mio progetto.
>

> I problemi sono questi:
>
> Il musicista francese per diverse ragioni *non vuole/non può licenziare
> sotto CC le sue musiche*, quindi io e lui dobbiamo stipulare un accordo
> scritto che mi garantisca (solo a me) di poter sfruttare
> NON-commercialmente
> la sua canzone per il mio video. Il musicista francese è stato
> esplicito sul fatto che non possano esserci eventuali altri ri-utilizzi
> della sua musica da parte di terzi, senza il suo permesso.
> Piccola nota prima delle domande: la mia esigenza è quella di metterlo in
> condizione di fare meno procedure
> possibili che possano levargli tempo.
>
> Le mie domande sono:
>
> 1) L'accordo scritto può avvenire tramite email? E' semplicemente
> necessario
> trovare una formula/modello di accordo legalmente valido che poi lui mi
> invierà tramite email, giusto?
> 2) Dove posso recuperare questo modello/formula di accordo valida in lingua
> inglese? (Al massimo posso anche utilizzare una formula di accordo in
> italiano di cui poi farei una traduzione in lingua inglese)
>
>

A questo punto mi accorgo che il mio caso è diventato totalmente Off-Topic,
perchè ora tratta infatti di un'opera che potrebbe essere rilasciata sotto
"full" copyright.
Mi scuso in anticipo per l'insistenza. Non voglio risultare noioso o
scortese.
Cordiali saluti,
Andrea
http://it.youtube.com/watch?v=JjzZxwwjhJc


2008/5/16 Davide d'Atri <davide a beatpick.com>:

> Ciao Andrea,
>
> Simone ha ragione. Se il musicista non vuole concedere musica sotto
> creative commons le cose si complicano molto e sarebbe necessario consultare
> un legale. In effetti con tutte le opere registrate sotto cc forse potresti
> considerare di usare altro.
>
> In ogni caso gestendo un'etichetta/editore che vende musica per film, tv e
> pubblicità forse ti posso dare qualche indicazione:
> 1. se il musicista non vuole che la sua musica sia distribuita sotto
> creative commons, se sincronizzi la sua musica con il tuo video non penso tu
> possa poi distribuire il video sotto cc.
> 2. se si iscrive dopo alla sacem, valgono comunque gli accordi presi nel
> momento della firma del contratto.
> 3. ci sono dei confilitti tra sacem e cc così come ci sono tra siae e cc. é
> vero però che alcune cose possono essere fatte in questo senso per evitare
> il conflitto. in questo caso però le cose si complicano e necessitano una
> serie di liberatorie da parte del musicista.
> 4. scrivere un contratto di utilizzo commerciale della musica non è cosa
> semplice. é per questo che i musicisti si affidano a società come la mia ed
> è -anche- per questo che il creative commons esiste (semplificare alcune
> transazioni che altrimenti diventanto complicate come nel tuo caso).
>
> il mio consiglio è usare musica protetta da creative commons. basta che fai
> una search su internet e troverai tantissima musica di qualità.
>
> ciao,
> Davide d'Atri
> BeatPick.com
> www.linkedin.com/in/davidedatri
>
> I am listening to: http://www.beatpick.com/Lawrence-Blatt
>
>
>
>
>
>
> Salve,
> sono un giovane filmmaker e davvero non so come fare:
> sto per terminare un particolare documentario sociale su amianto e
> abbandono industriale italiano ( http://arrakis.vh5n1.org/<http://arrakis.vh5n1.org/trailer/>) a cui ho dedicato molto tempo e vorrei condividerlo attraverso le Creative
> Commons.
>
> Intenderei applicare la licenza: Attribuzione-Non commerciale-Non opere
> derivate.
> E non intendo lucrare sopra la distribuzione di quest'opera.
>
> Per la colonna sonora del documentario mi sta aiutando un *musicista
> francese*.
> Vi espongo il problema:
>
> Il musicista francese, *non* è *iscritto* alla *SACEM* (che credo sia
> l'equivalente francese della SIAE) e nel mio documentario sto utilizzando
> alcune *registrazioni *che ho effettuato durante un suo *concerto*.
> C'è da dire che questo musicista francese:
> *.1* in futuro si registrerà alla Sacem
> *.2* e quindi *depositerà* presso la *Sacem le stesse musiche* -
> utilizzate nel mio documentario- che nel frattempo *avrà registrato in*uno vero e proprio
> *studio* (io ho invece utilizzato delle registrazioni di un concerto).
>
> Da quel che ho capito potrebbero esserci dei conflitti tra Sacem e CC.
> Ma le mie conoscenze si fermano qui.
>
> *Per me è fondamentale che un documentario di questo tipo possa essere
> rilasciato sotto CC.
>
> Avete qualche dritta da darmi?
>
> *Grazie mille,
>
>
>
> 2008/5/16 Andrea <arrakis a vh5n1.org>:
>
> Simone,
>> grazie per la risposta,
>> che condivido e comprendo ma che ritengo non praticabile.
>> il mio è un progetto sociale che si è evoluto da una tesi di laurea.
>> E' tutto auto-finanziato. Non c'è neppure una casa indipendente alle mie
>> spalle. Ci sono solo io. Ex-studente.
>> Il mio è un documentario a carattere non-commerciale. Ho intenzione di
>> condividere tutto su internet, anche il video ad alta qualità di cui
>> permetterò il download.
>> I due musicisti che hanno scelto di aiutarmi lo fanno in maniera gratuita
>> perchè credono nella bontà del progetto.
>> A parte questo chiarimento sulla natura del mio documentario,
>> sarò ben lieto di condividere su questa lista le informazioni che riuscirò
>> a
>> recuperare.
>>
>> Mi sono rivolto a questo gruppo di discussione perchè mi è sembrato uno
>> spazio più che adatto.
>> Mi spiace se la discussione che ho aperto è risultata essere Off Topic o
>> troppo specifica per il carattere generalista di questa mailing-list,
>> ma nel frattempo rimango ugualmente con la speranza che qualcuno possa
>> farsi
>> vivo e darmi un paio di dritte. (-:
>> Cordialmente,
>> Andrea
>>
>> On Thu, May 15, 2008 at 8:24 PM, Simone Aliprandi <
>> simone.aliprandi a gmail.com> wrote:
>>
>> > > Spero in una vostra risposta e spero che mi aiuterete in questo
>> progetto,
>> > > perch? sono praticamente da solo ed ? difficile occuparsi di tutte
>> queste
>> > > cose,
>> >
>> > Certo! E' proprio per questo che esistono gli avvocati e i consulenti.
>> > Questa è una lista di discussione su aspetti di interesse generale
>> > (pur tecnico-giuridico) relativi alle licenze CC. Il suo è un caso
>> > molto (ma molto) specifico, che ad occhio e croce richiede 2-3 ore di
>> > lavoro solo per lo studio e l'impostazione del caso; e dunque sarà
>> > difficile che lei ottenga informazioni complete ed affidabili
>> > attraverso la lista.
>> > Consiglierei di procedere in modo diverso: cioè prima lei ipotizza
>> > alcune soluzioni praticabili (magari facendosi aiutare da un legale),
>> > poi le riferisce in lista e su di esse cercheremo di creare un
>> > dibattito utile a tutti.
>> > Un cordiale saluto,
>> > --
>> > Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org
>> > _______________________________________________
>> > cc-it mailing list
>> > cc-it a lists.ibiblio.org
>> > http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>> >
>> _______________________________________________
>> cc-it mailing list
>> cc-it a lists.ibiblio.org
>> http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>>
>
>



Maggiori informazioni sulla lista cc-it