[cc-it] Segnalazione: "Come utilizzare una licenza Creative Commons e guadagnare dalla libera circolazione della propria opera?"

Nicola A. Grossi nag a area01.org
Dom 13 Lug 2008 18:05:23 EDT


Vedi, quello che ti ho detto trova conferma anche nel testo di liberius:

"l’opera circola su internet e viene ascoltata da una net label che 
sottoscrive un accordo con l’autore/artista per lo sfruttamento 
commerciale dell’opera, senza però chiederne l’esclusiva e con un 
riconoscimento all’autore del 50% delle entrate derivanti 
dall’allocazione nel mercato dell’opera"

Ecco: qui stipulano il contrattino in base al quale la net-label diventa 
cotitolare dei diritti commerciali (il diritto di sfruttamento è in capo 
anche alla net-label, che lo eserciterà con varie limitazioni previste 
nel contrattino).

"il soggetto che cura la diffusione di musica acquista, non in 
esclusiva, dalla net label i diritti di diffusione della musica per 
fornire il servizio “in-store” di musica d’ambiente"

Il fatto che il "diffusore" acquisti i diritti (ovviamente non in 
esclusiva) dalla net-label e non dall'autore, conferma la suddetta 
cotitolarità.

Quindi, non c'è mandato, non c'è vera intermediazione.

A me questo sistema non piace e ho già spiegato perché, quindi non mi 
ripeterò.
Però il problema a cui facevi riferimento non sussiste.


bye
nag

Nicola A. Grossi ha scritto:

>Beh, bisogna innanzituto chiedersi se un vero e proprio mandato c'è.
>Se c'è una cessione dei diritti patrimoniali (bastano quelli per cui si 
>chiede il compenso, ok?) all'intermediario "di seconda mano",
>il problema non si pone: il "parassita 2" riscuote compensi direttamente 
>in quanto titolare (ma anche cotitolare, perché no?) dei diritti 
>(poniamo anche soltanto del non tipizzato diritto di diffusione in 
>esercizi pubblici).
>Finito il rapporto (definito in contrattino) tra autore e "parassita 2", 
>i diritti oggetto dello pseudomandato vengono ritrasferiti (come 
>previsto dal furbesco contrattino) all'autore.
>Non si può parlare nemmeno di simulazione.
>Con tanti saluti al monopolio SIAE. :-)
>
>
>bye
>nag
>
>Simone Aliprandi ha scritto:
>
>  
>
>>>l'avv. Deborah De Angelis, membro del gruppo di lavoro
>>>cc italia, ci segnala questo importante contributo,
>>>che siamo lieti di portare alla vostra attenzione:
>>>
>>>http://www.culturalazio.it/culturaweb_2/wordpress_2/?p=1872
>>>   
>>>
>>>      
>>>
>>Discutendo di questo progetto con uno stimato collega, mi si è
>>insinuato un dubbio da cui, forse per mancanza di esperienza di tipo
>>giudiziale in questo campo, non riesco ad uscire.
>>Non c'è il rischio che quest'attività venga vista da un giudice come
>>attività di intermediazione e dunque sia considerata in conflitto con
>>l'esclusiva riservata alla SIAE per legge?
>>Forse sto vaneggiando... in tal caso mi scuso, c'è caldo ed è sabato
>>pomeriggio...
>>Se invece la cosa ha qualche fondamento, inviterei gli altri legali
>>della lista a dire la loro, poichè mi sembra davvero un punto
>>centrale.
>>Un caro saluto a tutti.
>> 
>>
>>    
>>
>
>_______________________________________________
>cc-it mailing list
>cc-it a lists.ibiblio.org
>http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>
>
>  
>




Maggiori informazioni sulla lista cc-it