[cc-it] linee guida per l'utilizzo delle mailing list CC italia

J.C. De Martin demartin a polito.it
Dom 3 Ago 2008 00:18:45 EDT


Linee guida per l'uso delle liste Creative Commons Italia
----------------------------------------------------------

1- Le mailing list di Creative Commons Italia sono strumenti
di dibattito, confronto, informazione e partecipazione
su temi inerenti alle iniziative di  Creative Commons
(in senso lato: CC USA, CC International, CC Italia, 
CC Learn, Science Commons, ecc.) e su argomenti
limitrofi relativi alle nuove frontiere del diritto d'autore.
Ogni altro argomento è da considerarsi fuori tema; sono comunque
tollerabili saltuarie eccezioni, da segnalare preferibilmente 
dall'abbreviazione "[OT]" posta all'inizio del subject 
del messaggio (OT sta per "off topic", ovvero, fuori tema).

2- Come per qualsiasi forum telematico, ogni nuovo utente è tenuto
a leggere gli archivi degli ultimi mesi per meglio cogliere il
senso dei dibattiti in corso ed evitare interventi inopportuni.

3- Ogni nuovo utente, prima di inoltrare nelle liste richieste di
informazione e chiarimento, e' tenuto - per rispetto del tempo degli
altri membri della lista - a documentarsi attraverso i siti ufficiali 
di Creative Commons, a partire da quello italiano 
(www.creativecommons.it).

4- Le liste Creative Commons si ispirano a criteri di
civilta', equita', buon senso e buona educazione. Sono
quindi tassativamente fuori luogo comportamenti come
il turpiloquio, la volgarità, l'incitazione alla violenza,
la discriminazione di ogni tipo, l'offesa personale, la diffamazione.

5- Nulla di ciò che compare pubblicato sulle liste Creative Commons è
da intendersi come un comunicato ufficiale proveniente dai
responsabili del progetto a meno che sia contraddistinto come tale. 
Perciò anche i membri del gruppo di lavoro di Creative Commons Italia
quando intervengono in una delle liste, lo fanno a titolo personale
(salvo quando diversamente specificato).

6- La partecipazione alla lista è del tutto volontaria; dunque
nessuno degli iscritti, neanche i membri del gruppo di lavoro
Creative Commons Italia, ha un obbligo formale di
contribuire alla lista attivamente.

7- Le liste Creative Commons non sono e non devono essere
considerate una sorta di servizio di consulenza gratuita sull'utilizzo
delle licenze e degli altri strumenti proposti da Creative Commons,
e tantomeno sugli aspetti giuridici o tecnico-informatici ad essi
connessi. Gli interventi devono essere il piu' possibile di interesse
generale.

8- E' possibile rendere note e promuovere all'interno delle liste
iniziative private che abbiano una diretta connessione con l'utilizzo
delle licenze e degli altri strumenti di Creative Commons, ovviamente
sempre in un'ottica costruttiva di arricchimento culturale reciproco e
non di mera autopromozione.

9. Le mailing list messe a disposizione dal gruppo di lavoro
Creative Commons Italia sono due (v. http://www.creativecommons.it/Liste).
La prima, [cc-it], moderata, e' dedicata alla discussione tecnica
delle licenze CC. Tra le altre cose, e' in questa sede che le bozze 
delle licenze (e di altri documenti ufficiali) vengono rese disponibili
per la discussione pubblica che precede la pubblicazione ufficiale.
La seconda mailing list, [community], e' invece dedicata alla discussione
generale del movimento della "cultura libera" (a cui Creative Commons
contribuisce), alla condivisione di informazioni, alla segnalazione 
di iniziative, eccetera.

Queste linee guida sono da integrare con quelle già contenute nella
cosiddetta "netiquette", disponibile, per esempio, alla URL: 
http://www.nic.it/NA/netiquette.txt.

v. 1.0 (2 agosto 2008) Simone Aliprandi, con contributi 
di J.C. De Martin e Thomas Margoni.





Maggiori informazioni sulla lista cc-it