[Cc-it] request for comments: le licenze CC 3.0 italiane

Nicola A. Grossi k2 a larivoluzione.it
Lun 20 Ago 2007 14:26:17 EDT


Marco Ciurcina ha scritto:

>Il Tuesday 07 August 2007 20:21:05 Nicola A. Grossi ha scritto:
>  
>
>>continuo a non capire come possa il licenziante
>>riservarsi il diritto di riscuotere compensi attraverso la Siae, dal
>>momento che, se riscuote compensi attraverso la Siae, significa che il
>>licenziante è iscritto alla Siae, ma se è iscritto alla Siae, allora non
>>può utilizzare una licenza CC
>>("E' altresì vietato all'iscritto di rilasciare direttamente permessi di
>>utilizzazione, anche se a titolo gratuito")
>>    
>>
>che sanzione è prevista per l'iscritto SIAE che:
>a) rilascia un'opera sotto licenza CC dopo essersi iscritto alla SIAE
>b) ha rilasciato un'opera sotto licenza CC prima di iscriversi alla SIAE ?
>  
>
non sono la SIAE (quindi si tratta di domande che dovresti rivolgere a 
detta società), però ti posso dire quello che so:

a) per l'iscritto che rilascia un'opera sotto licenza libera (e quindi 
la rende disponibile al pubblico), dopo essersi iscritto alla SIAE, è 
prevista una sanzione amministrativa (confermata telefonicamente e dal 
vario importo, a seconda dell'entità della violazione)... e ci si arriva 
anche a logica, perché non ha senso porre un divieto all'iscritto (vedi 
regolamento) se non è prevista anche una sanzione

b) l'iscritto che invece ha rilasciato un'opera sotto licenza libera, 
prima di iscriversi alla SIAE, _DEVE_ comunque comunicare tale 
repertorio licenziato alla SIAE, repertorio che sarà quindi anch'esso 
oggetto del mandato SIAE (pertanto, le sanzioni, se non ci sono per 
l'iscritto, ci saranno pur sempre per chi utilizza quel repertorio)


>>Quand'anche, attraverso interpretazione, si desse un senso a quanto
>>scritto a tal proposito nella licenza, tutti i possibili 
>>    
>>
>quali ?
>  
>
da quel testo si evince chiaramente che chi è iscritto alla siae (ossia 
chi può percepire compensi tramite SIAE: vedi licenza) può utilizzare 
una licenza CC

è così? direi proprio di no


>>e pericolosi 
>>    
>>
>perchè pericolosi ?
>  
>

perché un iscritto alla siae non DEVE utilizzare una licenza libera ed è 
pericoloso fare credere al licenziante che possa farlo
(dico "fare credere" perché la licenza è già scritta e immagino che chi 
la utilizza la legga e la interpreti)


a triste chiosa, racconto un piccolo aneddoto (anche perché abbiamo poco 
materiale e si deve andare anche un po' per esperienze dirette): qualche 
settimana fa su PI esce un articolo che mi colpisce e lì per lì mi rallegra;
l'articolo di PI parlava di un musicista, iscritto alla siae, che 
utilizzava le CC

mi dico: "oh, che bello, ma allora si può fare!"

lo contatto per saperne di più... parliamo un po', lui non mi crede e 
pensa addirittura che si tratti di uno scherzo

si informa... e come va a finire?

va a finire che il musicista zitto zitto ritira tutto il repertorio 
sotto CC e mi offre una cena (per la mancata perdita, diciamo)


saluti,
n.a.g.



Maggiori informazioni sulla lista cc-it