[Cc-it] "Casa Pannella": spiego a De Martin cos'è la parodia

Nicola A. Grossi k2 a larivoluzione.it
Mar 14 Nov 2006 06:18:08 EST


Caro De Martin,
lei ha commentato il caso "Casa Pannella" invocando il rispetto della 
licenza Creative Commons. 


Io credo che lei, soprattutto per la carica che ricopre, quella di Public 
Lead di Creative Commons Italia (lo dico a chi non lo sapesse), debba 
assolutamente venire a conoscenza di una cosa molto importante che ignora o 
che vuole ignorare: il concetto di parodia. 

Non starò qui a tediarla con normative, giurisprudenza, tesi di laurea, 
saggi... ma sarò diretto. 

*La parodia*, quale tecnica utilizzata per raggiungere l'effetto satirico, 
pur trovando fondamento nella pree­sistenza di un'opera di riferimento, 
*gode di natura autonoma e sfugge pertanto alla necessità del consenso 
dell'autore dell'opera parodiata.* 


Dunque, non ha senso invocare il rispetto della licenza Creative Commons 
perché la parodia integra una fattispecie di libera utilizzazione che opera 
anche in stato di full-copyright (come vede gli autori di "Casa Vianello" 
non hanno diffidato nessuno, eppure "Casa Vianello" non è rilasciata con 
licenza Creative Commons). 

E com'è possibile, De Mcrtin, che nemmeno i recenti e noti casi di 
Berbardini e i manifesti di Berlusconi oppure di Autistici/Inventati e 
Trenitalia l'abbiano spinta ad una più profonda riflessione? 


Si esprima per favore, ci dica che si tratta di un equivoco, perché non 
credo ai miei occhi, non la ritengo capace di un simile autogol. 

 

Saluti,
n.a.g. 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it