[Cc-it] un'altra?!?!

info@copyleft-italia.it iuriswebmaster a libero.it
Mar 7 Nov 2006 17:48:29 EST


> Date: Mon, 6 Nov 2006 15:10:47 +0100
> From: "Mattia Mario Roca" <mattiaroca a virgilio.it>
> Subject: [Cc-it] Informazioni!
> To: <cc-it a lists.ibiblio.org>
> 
> Salve a tutti, mi occorrerebbero alcune informazioni sulla licenza Creative Commons. Dal sito sono riuscito a capire la differenza tra i vari tipi di licenza ma non le modalit? di richiesta ed eventualmente di pagamento. Inoltre mi servirebbero anche informazioni riguardanti il modo con cui posso applicare la licenza ai lavori del mio gruppo musicale dato che si tratta di lavori offline. Aspetto qualche vostra risposta.Grazie.
>

RISPOSTA A MATTIA MARIO ROCA:
Temo che tu abbia frainteso il senso e la funzione delle licenze Creative Commons. Non c'è nulla da pagare, non c'è nessuna procedura di registrazione dell'opera. Se navighi in modo più approfondito nel sito, trovi spiegate queste cose.
Oppure puoi semplicemente sfogliare un po' fra gli archivi della lista CC-IT e troverai molti approfondimenti apportati dagli altri iscritti alla lista.

RIFLESSIONE (personale) PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA LISTA:
Ecco un'altra e-mail che ci deve far riflettere sulla non piena chiarezza del sito web CC-IT e sulla necessità di fare un link mastodontico a una sezione "cos'è Creative Commons" e a una sezione "cosa NON è Creative Commons". Sono davvero troppe le mail che pervengono il lista in cui traspare una confusione di fondo.
In questi casi - ammettiamolo - le norme "consuetudinarie" di gestione delle liste consentirebbero la risposta che gli informatici abbreviano con l'acronimo "RTFM!".
Infatti a mio avviso è un problema più ampio: spesso c'è il "concorso di colpa" degli utenti che sentono parlare vagamente di Creative Commons o di copyleft e - un po' per pigrizia, un po' perchè vittime di fonti non sempre attendibili (passaparola, finti esperti, siti generalisti etc etc) - si fanno un'idea distorta del fenomeno. Certe email arrivano anche al mio sito e nella maggior parte dei casi, quando rispondo, emerge che l'utente non aveva navigato attentamente sul sito. Ciononstante - per dare il buon esempio - mi sono proposto di rendere il sito ancora più chiaro, non appena avrò modo di metterci le mani. (spero presto, ma non garantisco).

Un saluto a tutti. Simone Aliprandi






Maggiori informazioni sulla lista cc-it