[Cc-it] Novità della versione 3.0 delle CCPL

Nicola A. Grossi k2 a larivoluzione.it
Mer 17 Maggio 2006 19:02:35 EDT


E andiamo verso la versione 3.0 (che dovrebbe essere pubblicata per i 
primi di luglio) con alcune importanti novità:

There are four primary reasons to version to 3.0:

(a) Incorporate MIT negotiated amendments to all licenses (incl. 
Sampling) to enable
MIT to switch over to using a standard CC BY-NC-SA license.

(b) Incorporate Debian negotiated amendments in the hope that they will 
declare
some of our licenses (those without the NonCommercial and NoDerivatives
license elements) “free” according to the Debian Free Software Guidelines.

(c) Spin off the current “generic” license to be the US license & 
(hopefully) create a
real generic license.

(d) For those jurisdictions that protect the moral right of integrity, 
(i) incorporate an
icon signifying the retention of this important right in the Commons 
Deed and, (ii)
to ensure that the Legal Code for all of these jurisdictions expressly 
retains the
right of integrity.


Leggere quest'ultimo punto mi fa sorridere;
quando consigliavo di inserire un riferimento ai diritti morali nella 
licenza italiana mi è stato detto che era superfluo:
come se la licenza non contenesse cose ben più superflue (le libere 
utilizzazioni non operano ex lege? - dicevo io - se negli USA
i diritti morali fossero importanti come da noi, vi avrebbero certamente 
inserito un riferimento nella licenza: adattare significa anche seguire 
una logica).

E adesso sono addirittura gli americani a volersene occupare.

E ora?
Le CCPL italiane faranno riferimento ai diritti morali nel legal code? 
Avranno la relativa
icona in bella mostra nel commons deed (ad esplicare quella funzione 
informativa che è palesemente espressa nelle CCPL)?

Saluti,
n.a.g.




Maggiori informazioni sulla lista cc-it