[Cc-it] dubbi licenze e copyright su dati estratti da pubblicazioni

Andrea Glorioso andrea a digitalpolicy.it
Ven 7 Lug 2006 07:11:14 EDT


Gentile Alessandro Comunian,

premettendo che  non   sono un giurista  e che   non parlo a   nome di
Creative    Commons (Italia  o     altro),   le rispondo   con  alcune
considerazione che mi auguro  possano essere utili, sperando anche che
siano di  stimolo per  contributi degli   altri iscritti alla  mailing
list.

>>>>> "Comunian" == Comunian Alessandro <alessandro.comunian a unine.ch> writes:

    > Buongiorno, lavoro all'universitÓ di Neuchatel su di un progetto
    > mirato alla  creazione di  una banca  dati on-line di  parametri
    > idrogeologici.   L'idea Ŕ quella di  estrarre dati (risultati di
    > misure)  da    pubblicazioni,  libri  e/o techical    reports  e
    > raccoglierli   in questo   database,   assieme alle   rispettive
    > referenze.

    > - E' possibile fare tutto cio' senza incorrere in problemi di
    > copyright?

In linea  di principio  i  meri dati, cosi`  come  i meri  fatti,  non
costituiscono  oggetto di protezione ai sensi  della legge sul diritto
d'autore.  Quindi,  sempre  in linea di principio,   lei e` libero  di
riutilizzare i dati in  questione senza chiedere alcuna autorizzazione
a chi tali dati ha prodotto.

Questo a  meno che non sussistano  altri accordi piu` o meno espliciti
tra lei  e il produttore  di tali dati -  per esempio in ragione di un
contratto sottoscritto  per accedere  alle riviste contenenti articoli
con   tali dati  -  e a   meno che i    dati in questione non  possano
configurarsi  come "banca dati", nel  qual caso si applicherebbero gli
articoli 102-bis e 102-ter delle legge 633/41.

    > Inoltre ci piacerebbe fare in modo che ogni specialista del
    > settore possa aggiungere in suoi dati.

    > Per garantire che i dati che verranno inseriti rimangano sempre
    > una risorsa "libera" l'idea era quella di distribuirli sotto
    > determinati termini di licenza, e una prima idea Ŕ stata la GNU
    > Free Documentation Licence.

Il problema che   intravedo  e` che   assumendo che i  dati non  siano
protetti dal diritto d'autore, distribuirli con una licenza di diritto
d'autore non ha molto senso.

Tuttavia, e` plausibile che  la compilazione che Lei effettuera` possa
costituire una  banca dati,  e in tal   caso essere protetti ai  sensi
degli articoli di  cui sopra; la tutela delle  banche dati,  pero`, e`
"sui generis"    e  ne`  le  licenze   CC  ne` la   GFDL   mi sembrano
particolarmente adatte in tal senso.

Il   mio  consiglio  e`  consultare  una  giurista/avvocato esperto in
materia  e  verificare  la proteggibilita` dei    dati da Lei raccolti
tramite   la  normativa sulle banche    dati   e/o la possibilita`  di
vincolare tramite contratto gli utenti della banca dati ai termini che
Lei riterra` piu` opportuni.

Spero che le mie risposte Le siano state utili, cosi` come spero che
altri lettori della mailing list vorranno intervenire sul tema.

Cordiali saluti,

--
Andrea Glorioso		andrea a digitalpolicy.it
                        +39 348 921 4379
-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale Ŕ stato rimosso....
Nome:        non disponibile
Tipo:        application/pgp-signature
Dimensione:  189 bytes
Descrizione: non disponibile
Url:         http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/attachments/20060707/a6ec5679/attachment.bin 


Maggiori informazioni sulla lista cc-it