[Cc-it] Re: proposta libro

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Mar 29 Mar 2005 06:27:15 EST


Michele Mader Scrive: 

> Mi dispiace, ma continuo a non essere d'accordo.
> Ci sono due punti controversi:
> - Libero non significa necessariamente gratuito.

E chi avrebbe detto che libero significa necessariamente gratuito?
Non rispondo a queste illazioni. 

> - Eventuali compromessi al limite delle CC.
> Secondo me lo scopo ultimo deve essere quello di favorire al massimo la
> diffusione delle licenze CC, per cui devono prima diventare una cosa di
> massa, per cui sono meglio un libro e un editore (!) in più con qualche
> compromesso in fondo molto limitato piuttosto che niente.

Ma le Ccpl hanno nel loro stesso DNA la loro strategia: o è vincente o è 
perdente. Non ha senso utilizzare la strategia classica per far vedere che 
esiste un'alternativa alla strategia classica!! :-D
Bisogna avere il coraggio di giocare il nostro gioco.
Non ti pare, Mader (rivuoi il lei anche tu?)? Pensi che davvero io voglio la 
"robba a gratise" perché sono "il solito italiano accattone" o perché 
secondo me libero significa gratuito? Se non ci intendiamo sui termini della 
questione non andremo molto lontano. 

 

> Infine, personalmente ritengo negativa la discussione sorta in questa
> mailing list sul prezzo, sulle copie omaggio ecc. e mi fa effettivamente
> dubitare del fatto che le CCPL siano applicabili al mercato dell'editoria
> italiana. 
 

E' l'opinione di Mader. 

 

 

Saluti, Nicola.
________________________________________ 

In ogni uomo alberga un fanciullino: peccato che sia un bastardo. :/) 

 - Bastardopedia - 

http://www.costozero.org/freebooks/bastardopedia.html 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it