[Cc-it] Re: INCONTRO 1 FEBBRAIO: BOZZA- CONTRIBUTO

Marco Ciurcina ciurcina a studiolegale.it
Dom 30 Gen 2005 13:23:16 EST


Il giorno dom, 30-01-2005 alle 11:34 +0100, creatives a attivista.com ha
scritto: 
> Marco Ciurcina Scrive: 
> 
> > Scarichiamoli (che condivido totalmente nel fine) implica un salto
> > logico rispetto allo stato attuale del progetto creative commons.
> > ciao,
> > m.c.
> 
> Danilo Moi risponde:
> Salto logico?
> Siamo sicuri?
Leggo in http://creativecommons.org/:
        Creative Commons is a nonprofit that offers a flexible copyright
        for creative work.
Ed in http://creativecommons.org/about/history
        ...We work to offer creators a best-of-both-worlds way to
        protect their works while encouraging certain uses of them — to
        declare "some rights reserved." 
        Thus, a single goal unites Creative Commons' current and future
        projects: to build a layer of reasonable, flexible copyright in
        the face of increasingly restrictive default rules.
Osservo anche le risposte alle FAQ:
What is Creative Commons?
http://creativecommons.org/faq#faq_entry_3311
e
So what, exactly, does Creative Commons plan to do?
http://creativecommons.org/faq#faq_entry_3314

> Io penso che "Scarichiamoli" sia invece in perfetta sintonia con Creative 
> Commons. 
Allo stato, non trovo che creative commons abbia tra i suoi scopi
dichiarati quello di promuovere riforme legislative (come
"scarichiamoli").
Personalmente spero che "scarichiamoli" possa essere una scintilla:
l'occasione per discutere un allargamento del raggio d'azione di
creative commons.
Sicuramente Juan Carlos approfondirą questo punto con Christiane e
Lessig.
m.c.


-- 
Marco Ciurcina <ciurcina a studiolegale.it>




Maggiori informazioni sulla lista cc-it