[Cc-it] Adesione e supporto iniziativa Scarichiamoli

Paolo Casagranda p.casagranda a gmail.com
Gio 27 Gen 2005 02:47:29 EST


Cari amici di Creative Commons Italia,
vi porto il messaggio di ZNet Italia (www.zmag.org/Italy), un gruppo
di mediattivisti
che collaborano con la rivista americana indipendente ZMagazine alla
traduzione e
diffusione di notizie e articoli che trovano uno spazio limitato o
sono del tutto assenti sui
media più diffusi (http://www.zmag.org/Italy/chisiamo.htm).
Seguiamo da tempo e con entusiasmo le iniziative dei Creative Commons
e del prof. Lessig, e anche il bel lavoro della sezione italiana nel
localizzare i CC e farsi promotrice di altre iniziative, come abbiamo
avuto modo di apprendere il 16 Dicembre 2004 a Torino.

Ultimamente siamo venuti a conoscenza della proposta di legge
contenuta nell'iniziativa "Scarichiamoli" a cui *aderiamo* convinti.

Non possiamo però esimerci dal notare l'eterogeneità e la diversa
importanza dei due aspetti della proposta. Il primo è un principio
*importantissimo*, che condividiamo profondamente: "ciò che è
finanziato con risorse pubbliche deve essere di pubblico dominio". 
Il secondo, la creazione di un portale per lo scambio di opere
multimediali, pur nella sua
importanza, temiamo che possa essere motivo di confusione per i destinatari del 
messaggio; inoltre temiamo che, in fase di contrattazione, possa
diventare l'unico
punto che trova facilmente l'accordo di tutti, gli uni per cavalcare
politicamente i diritti dei
cittadini, gli altri per poter dire di essere stati indulgenti ed
essere giunti ad un
compromesso tralasciando invece la sostanza della proposta (se questo punto non 
risultasse sufficientemente chiaro, siamo pronti
ad approfondirlo).

Detto questo, proponiamo di scindere per quanto possibile i due
aspetti della proposta, e chiarificarne il contenuto in modo da
escludere ogni malinteso che la sostanza della proposta è "ciò che è
finanziato con risorse pubbliche deve essere di pubblico dominio".

Ciao a tutti!
ZNet Italia



Maggiori informazioni sulla lista cc-it