[Cc-it] Re: Domande sul futuro di cc.it

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Sab 22 Gen 2005 11:59:47 EST


Lorenzo De Tomasi Scrive: 

> Alcune delle domande che mi sono posto riguardo il futuro di cc.it - e
> vorrei che la lista mi aiutasse a trovare una risposta - sono:

Sono domande che ci siamo posti tutti: cerchiamo di aiutarci a vicenda. 


> 1. Di cosa deve occuparsi il sito creativecommons.it? ovvero cosa va
> sicuramente pubblicato e cosa no?

IMHO, ogni cosa che riguarda CC.org le AI e la comunità CC.ita.
Possiamo pubblicizzare anche iniziative che non partono né da CC.org, né 
dalle AI, né CC.ita, ma a cui CC.ita intende aderire o a cui CC.ita intende 
dare menzione. 


> 2. Se cc.it si occuperà esclusivamente delle tematiche strettamente legate a
> CC e alle licenze (come accade ora), potrebbe essere necessario un secondo
> sito (o una rete di siti) a tematica allargata?

Non vedo perché la comunità dovrebbe occuparsi esclusivamente delle 
tematiche strettamente legate a CC e alle licenze. 


> 3. E' indubbio che per la riuscita del progetto è necessaria la
> collaborazione di persone con competenze differenti (legali, storiche e
> filosofiche, comunicative, grafiche ecc.). E' necessaria un'organizzazione
> dei ruoli? stabilire delle aree/progetti con relativi coordinatori? Una
> sorta di comitato scientifico?

IMHO, il comitato scientifico dovrebbe impostare le cose dal punto di vista 
meramente tecnico, ossia offrire una rosa di valide soluzioni (anche molto 
diverse le une dalle altre) su cui la comunità possa esprimersi ed avere 
l'ultima parola. 


> 3b. E' necessario un coordinatore editoriale o un piccolo comitato
> redazionale per il sito, che dia coerenza a grafica e contenuti?

Potrebbero esserlo le "persone": che stanno a fare lì? A proposito: chi non 
partecipa più o non ha mai partecipato, perché continua ad essere indicato 
in "persone"? A scopo promozionale? :) 


> 4. Come comportarsi se una persona o un ente si propongono collaboratori o
> addirittura come leader o come Ai che si vuole affiancare alle esistenti per
> una determinata area o progetto?

Chiariamo: si tratterebbe di AI della comunità non di AI di CC.org.
Di leader non se ne parla proprio. Se vogliono collaborare, IMHO, possono 
farlo alle condizioni che la comunità stabilirà volta per volta, caso per 
caso. 

 

Sicuramente è fondamentale che si risponda
> alla richiesta e che vengano coinvolti attivamente fin da subito nel
> progetto. Poi?

Poi si vede quando capita, ok? :) 


> 5. Quale dovrebbe essere la nostra autonomia rispetto a CC.org?
 

Siamo già autonomi: il disclaimer è inequivocabile. E mi pare che ci stiamo 
già muovendo autonomamente. L'importante è non danneggiare l'immagine di 
CC.org in nessun modo e chiarire sempre e comunque che ciò che facciamo come 
comunità lo facciamo come comunità e in rappresentanza della comunità. 

 

> Forse le linee guida che Christiane sta preparando risolveranno ogni
> dubbio.
> Forse vale la pena aspettare.

Se me lo dicevi prima, non stavo a risponderti. :) 

 

> 6. E' innegabile che saranno necessari dei fondi per promuovere iniziative.

E' negabile invece: dipende dall'iniziativa e dal modo con cui la porti 
avanti. Mi preoccuperei dei soldi quando effettivamente serviranno.
Chiedere soldi alla gente senza un motivo specifico non ha senso: bisogna 
chiedere soldi e dire "me li dai? mi servono per fare questa cosa" (e deve 
trattarsi di qualcosa di buono, ma buono davvero). Allora magari qualcuno 
sgancia qualcosa, altrimenti scordati sovvenzioni. :)
E poi il conto corrente chi lo paga? Meglio lasciare perdere per il momento. 
Si rischia di andare in rosso! :) 


> Chi li gestirà? La Public institution? Penso che chiunque sia il soggetto
> sia necessaria **assoluta trasparenza***. Forse proprio una sezione del
> sito dovrebbe essere adibita a mettere in chiaro qualunque transazione
> economica con aggiornamenti continuii e puntuali.

Sarebbe bello potersi porre il problema della trasparenza... vorrebbe dire 
avere qualcosa da far trasparire! :)
Eri tu che volevi chiedere di collaborare a Confindustria, giusto? Prova a 
vedere se Montezemolo ci aiuta. :) Magari mette il logo CC sulla Ferrari e 
ci paga pure per la sponsorizzazione! :D 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

Tutti pensano a cambiare l'umanità, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. 

Lev Tolstoj 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it