[Cc-it] CC Italy e Infosecurity

Giovanni Ziccardi g.ziccardi a tin.it
Ven 21 Gen 2005 03:30:43 EST


Cari amici di lista,
mi è stato chiesto dalla organizzazione e direzione di Infosecurity 
(http://www.infosecurity.it), 9-11 febbraio 2005, la più importante fiera 
b2b in Italia dedicata alla sicurezza informatica, di organizzare una 
mattina di Tavola Rotonda, il venrdì 11 mattina, h. 10:00 - 13:00 sulla 
situazione del diritto d'autore nel nostro paese.

Ho quindi chiamato l'amico Andrea Monti e insieme abbiamo pensato di 
invitare, per quella mattina, 3 avvocati e un magistrato e, soprattutto, di 
(cercare) di riunire per quella mattina uno o più seponenti di SIAE, BSA, 
FSF Italy, CC Italy, FAPAV, Altroconsumo, ovvero quegli "enti" che in 
questi mesi, e in direzioni differenti, stanno operando per un diverso 
diritto d'autore.

Il quadro che si presenta, e che vi annuncio in anteprima, è il seguente:

- - -
Infosecurity, Milano, Fiera di Milano, venerdì 11 febbraio 2005, h. 10:00 - 
13:00

Chairmen: Andrea Monti, Avvocato, componente del Comitato tecnico 
scientifico della Polizia Postale, componente del direttivo CLUSIT; 
Giovanni Ziccardi, Avvocato e Professore Associato di Informatica Giuridica 
presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, 
Board of Directors, Ip Justice

Tavola rotonda

- Il mondo della musica e le nuove tecnologie: aspetti sociali, 
contrattuali e giuridici, Deborah De Angelis, Avvocato del Foro di Roma, 
Chair IMLC

- I comportamenti criminali e le responsabilità penali correlate al 
peer-to-peer e al file sharing, Gianluca Braghò, Magistrato, Procura della 
Repubblica di Milano

- Il diritto d'autore in evoluzione: i fenomeni del copyleft, delle licenze 
Creative Commons, dei movimenti open content, free software, open source e 
il loro rapporto con il diritto d'autore italiano, Giovanni D'Ammassa, 
Avvocato, membro dell'Assemblea SIAE e del comitato di revisione dello 
Statuto e dei Regolamenti SIAE, Dirittodautore.it

- La protezione e la sprotezione delle opere: le misure tecnologiche e gli 
aspetti legali, Pierluigi Perri, Avvocato, assegnista di ricerca Università 
degli Studi di Milano

Sono stati invitati al dibattito esponenti del mondo politico e di 
Altroconsumo, FIMI, SIAE, Creative Commons Italy, Free Software Foundation 
Italy, BSA, FAPAV

Dunque, ho cercato di coprire un po' tutte le questioni legali, in particolare

- il dott. Braghò è il magistrato che sta seguendo diverse inchieste sul 
peer to peer a Milano. penso che potrà fare un po' di chiarezza sulle 
responsabilità penali e, soprattutto, sul punto di vista della Procura. 
Penso, soprattutto, che animerà la discussione non poco... :-))

- Giovanni d'Ammassa cura il sito www.dirittodautore.it, è membro della 
assemblea SIAE e sta lavorando sui nuovi regolamenti e licenze

- Deborah DE Angelis ha appena pubblicato un volume sul diritto della 
musica ed è l'avvocato che a Roma ha impugnato davanti al TAR, per alcune 
etichette indipendenti, le regole SIAE sulla ripartizione dei diritti

- Perri ha fatto la tesi di dottorato sui sistemi di sicurezza a protezione 
del diritto d'autore

Io e Monti cercheremo di alimentare il dibattito anche con le persone che 
abbiamo invitato che, oltre a chi vuole venire della community CC Italy 
(quindi questo è un invito formale a partecipare al dibattito), saranno

- il direttore generale SIAE (quindi potrebbe essere l'occasione per 
chiedere alcuni lumi sui rapporti tra licenze e SIAE

- la federazione antipirateria e la BSA, di cui ben conosciamo le posizioni...

- la Free software foundation e il loro tipo di licenza

- Altroconsumo, che mi risulta sia stata sentita anche dalla commissione 
Vigevano sui contenuti nell'era digitale a Roma.

Non so se tutti gli invitati manderanno qualcuno; di certo può essere una 
bella occasione per chiarire alcune cose. Io spedirò tutti gli inviti, 
anche alle altre associazioni, nel fine settimana, e inviterò anche alcuni 
esponenti politici.

IMPORTANTE: Infosecurity penso sia con ingresso a pagamento ma

a) mi risulta che non sia difficile, soprattutto per chi opera nell'IT, 
trovare biglietti e

b) l'organizzazione ha detto a noi chairmen di comunicare quanti biglietti 
ci possano servire per fare entrare chi vuole partecipare ai convegni.

Di conseguenza, dopo che avete terminato la "spedizione" romana, se l'11 
mattina qualcuno della lista vuole venire a discutere con un po' di 
giuristi ed operatori dei temi a noi cari, è il benvenuto. Siete invitati!

Magari fatemi sapere, in privato, chi pensa di esserci, che comincio ad 
adoperarmi per gli ingressi

Cari saluti e buon lavoro

g.z.






Maggiori informazioni sulla lista cc-it