[Cc-it] Re: domande da CADuno

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Mar 18 Gen 2005 06:03:09 EST


Emanuele Zippilli Scrive: 

> Un paio di dubbi:

> 1. La prima condizione posta dalla licenza è quella di Attribuzione per cui è necessario riconoscere la paternità dell'opera all'autore originario. Ma chi è l'autore originario di un'opera collettiva, prodotta per piccole ed autonome modifiche in successione? 

Se l'opera è *comune*, ossia il risultato del contributo indistinguibile di 
più persone, i diritto d'autore apparterrà a tutti i coautori in comune; se 
si tratta invece di opera *collettiva*, cioè il frutto dell'assemblaggio di 
opere o parti di esse che comunque hanno carattere di creazione autonoma, i 
diritti spetteranno al *coordinatore* senza che con ciò vengano pregiudicate 
le ragioni degli autori delle singole opere o delle parti utilizzate per la 
creazione collettiva. 


>Come va considerata la paternità di un'opera alla quale un autore ha >contribuito per 8 operazioni ed un altro per 2? Stiamo elaborando varie >ipotesi di ranking capaci di definire in modo quantitativo la >partecipazione effettiva di ogni progettista ad un blog. E' possibile >inserire nella licenza una clausola per cui si possa dire che la proprietà >di un'opera è per l'80% di tizio e per il 20% di caio? 

Se tu modifichi la licenza, non puoi più dire di utilizzare una licenza 
Creative Commons. *Puoi utilizzare la licenza modificata*, ma devi eliminare 
ogni riferimento a Creative Commons (bollino CC compreso). 

 

> 2. Dalla definizione di "Opera Derivata" leggo: un'opera basata sull'Opera ovvero sull'Opera insieme con altre opere preesistenti.  Ma quando si ha a che fare non già con opere formate, ma con opere in fase di elaborazione, ha senso parlare di opere derivate? 
Ed inoltre, pur riconoscendo ad ogni fase del processo formativo la dignità 
di opera finale, si può parlare di opera derivata per quell'opera prodotta 
con una modifica di modesta entità? Occorre specificare nella definizione di 
"opera derivata" quale debba essere la 'misura' della modifica da apportare 
per poter parlare di opera derivata? 

Su questo giro la palla alle AI: queste domande sono state poste tante volte 
(ci siamo dati delle risposte alla Marzullo: ma non sono risposte 
ufficiali), ma non abbiamo mai ricevuto risposta. :D 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

Tutti pensano a cambiare l'umanità, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. 

Lev Tolstoj 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it