[Cc-it] Re: L'utilizzo obbligatorio delle licenze open content

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Lun 17 Gen 2005 08:50:31 EST


Andrea Bedini Scrive: 

>> L'estinzione pone meno problemi rispetto 
>> all'*obbligo* di distribuzione secondo canoni appropriati (se non c'è 
>> l'obbligo, tutto perde di senso). 
> 
> bene questo lo capisco, ma non ci sono vincoli legali a piu' alto
> livello (parlavate della convenzione di Berna) che limitano la
> possibilita' di chiedere l'estinzione ? ho capito male ?

Effettivamente, c'è un po' di confusione in giro. :) 

Ho provato a chiarire le cose qui: 

http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2005-January/002654.html 


>> 3. Un altro problema è quello relativo all'obbligare una seconda volta il 
>> licenziante a mettere a disposizione del pubblico (su Internet?) la sua 
>> opera (altrimenti non ha senso che la licenzi). 

> non ti seguo, perche' dici "una seconda volta" ?

Perché obbligare ad utilizzare una licenza open content non significa 
affatto obbligare a mettere materialmente a disposizione del pubblico 
quell'opera. La disponibilità deve essere *reale*, non potenziale.
Tu puoi rilasciare un'opera con licenza open content, ma non sei obbligato a 
metterla su Internet (la licenza non ti obbliga a farlo: le licenze non sono 
tutte come la Mozilla ;)): nel nostro caso, lo Stato dovrebbe obbligare a 
fare *anche* questo. 

E giù sanzioni per l'inadempimento x e giù sanzioni per l'inadempimento y. 


Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

Tutti pensano a cambiare l'umanità, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. 

Lev Tolstoj 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it