[Cc-it] Re: scarichiamoli

creatives a attivista.com creatives a attivista.com
Lun 17 Gen 2005 02:46:22 EST


Marco Ciurcina Scrive:
http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2005-January/002624.html
/*Una legge italiana che introduca una causa d'estinzione di diritto
d'autore o diritti connessi, infatti, sarebbe illegittima (violerebbe:
la Convenzione di Berna, i TRIPS Agreement, la Direttiva 2021/29 etc.). 

Suggerisco di riformulare la vostra proposta domandando una norma che
condizioni l'erogazione dei finanziamenti pubblici a certe condizioni
(impegno a rilasciare l'opera finanziata sotto licenza libera, etc.).
*/ 

Danilo Moi risponde:
Salve Ciurcina 

Se dobbiamo parlare di "contrasti con il diritto d'autore" parliamone per 
bene.
La famigerata "legge sul deposito legale" ad esempio.
"casualmente" sembra porre gli stessi problemi che pone l'iniziativa 
"scarichiamoli"...non crede? 

Danilo Moi
13 Maggio 2004
http://www.attivista.com/2004/maggio/legge_deposito_legale.html
La legge sul "deposito legale" è in contrasto con il diritto d'autore. 

[..]
Si consideri il primo lemma dell'articolo 1.
"Al fine di conservare la memoria della cultura e della vita sociale 
italiana sono oggetto di deposito obbligatorio, di seguito denominato 
"deposito legale", i documenti destinati all'uso pubblico e fruibili 
mediante la lettura, l'ascolto e la visione, qualunque sia il loro processo 
tecnico di produzione, di edizione o di diffusione, ivi compresi i documenti 
finalizzati alla fruizione da parte di portatori di handicap." 

Il fine della legge sembrerebbe più che auspicabile: si prevede di 
archiviare tutte le opere " culturalmente degne", indipendentemente dal 
media e dal supporto utilizzato per la loro diffusione, al fine di renderle 
ulteriormente fruibili da parte dei cittadini.
[..] 

*****Questo tipo di archiviazione potrebbe essere attuato soltanto se l' 
opera archiviata è tutelata da forme di distribuzione e licenze "libere"**** 
oppure se l'opera, in virtù della "scadenza" del diritto d'autore, è di 
dominio pubblico 

[..]
Il tutto, in questa improbabile eventualità, potrebbe costituire il 
presupposto per la creazione di un database pubblico, casomai fruibile anche 
da Internet.
[..] 


Quindi aggiungo: 

Personalmente penso che la possibilità di utilizzare una "licenza libera" 
(stabilendo preliminarmente cosa sia una licenza libera..di questo parleremo 
sicuramente a breve) sia una delle due possibilità.
L'altra è appunto il "pubblico dominio". 

Ma davvero (nel primo caso) abbiamo bisogno delle creative commons e di 
tutti i loro bugs per fare ciò che ci interessa?
***Perchè lo stato italiano dovrebbe licenziare con le creative commons ciò 
che è/dovrebbe essere di dominio pubblico**? 

Nel secondo caso: è davvero "illecito" che una nazione, che uno stato 
europeo chieda che ciò che è finanziato con risorse pubbliche diventi 
fruibile liberamente e gratuitamente dai cittadini?
E' davvero illecito chiedere che i cittadini non paghino nuovamente ciò che 
non potrebbe comunque esistere senza un finanziamento pubblico? 

Nota: per come vedo io le cose l'inziativi "scarichiamoli" potrebbe 
"sposarsi" benissimo con la legge sul deposito legale, semplicemente 
verrebbero cambiati i parametri adottati per l'archiviazione.(sempre che si 
dia per scontato che archiviare implichi poi una fruizione pubblica...) 

Invece di "archiviare tutto" si archivierebbe appunto ciò che è prodotto con 
risorse pubbliche e ciò che liberamente i cittadini decideranno di 
archiviare (adottando la "licenza libera" che riterranno opportuno 
adottare...nessun "obbligo o imposizione", nemmeno il pubblico dominio) 

Un saluto
Danilo Moi
danilomoi at creativecommons.it



Maggiori informazioni sulla lista cc-it