[Cc-it] rapporti con le AI e "bypass"

creatives a attivista.com creatives a attivista.com
Sab 15 Gen 2005 03:17:05 EST


Grossi scrive:
http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2005-January/002547.html
Secondo me sarebbe meglio parlare di regole e di rapporti con le AI.
Vogliamo incominciare? Quando incominciamo? 

Danilo Moi risponde:
Cominciamo subito caro Grossi.
Cominciamo da qui, perchè certe cose non mi sono del tutto chiare. 

http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2005-January/002529.html
Nicola grossi scrive
[..]
quando le AI dicono
"non abbiamo partecipato al sito per una serie di motivi" sapete a cosa si
riferiscono? Ve lo dico io: al fatto che sono state bypassate da Lorenzo. 

Lorenzo De Tomasi risponde:
"Se non ricordo male", la proposta è venuta da Danilo e io l'ho condivisa e
appoggiata.
E ne sono felice per i risultati ottenuti.
[..] 

Danilo Moi:
1) Quando qualcuno fa un'affermazione chiedere informazioni a lui e non 
tirare in ballo altre persone.
Anche quando ti si chiede dei contenuti pubblicati su creativecommons.org 
hai tirato in ballo Tom facendo intendere quasi che non sia "colpa" 
tua..eppure l'accesso a creativecommons.org lo hai solo tu.
Nota: quei contenuti non sono ancora stati modificati di una virgola. 

2) Quando Grossi ti "strizza" non cominciare a parlare di Danilo.
Non tirarmi in ballo per "parare i colpi"...dato che si è parlato di 
"attacchi" 

3) La proposta del sito è una proposta che feci per mesi e mesi, ad Aprile 
finalmente fu accolta da Lorenzo e partì la nostra "avventura".
Gli esiti potrebbero essere migliori ma appunto non sono da buttare. 

sul bypass.
Posso affermare che Lorenzo ha spesso "bypassato" me, per incomprensioni, 
per il fatto che eravamo solo in due, per gusti e impostazioni differenti, 
per differenza di vedute (tutto è abbastanza noto e chiaro a tutti) 

Non so se Lorenzo abbia "bypassato" le A.I...non so se infatti se abbiano 
stipulato dei patti, formali o informali e non so se qualcuno quei patti non 
gli abbia rispettati. (formali davvero non credo)
Posso al limite ragionare per induzione...
Per quanto riguarda il sito: finalmente non siamo più solo in due; il 
problema del bypass verrà appunto risolto.
(anche perchè, finalmente, tutti vogliamo le benedette regole) 

Ora chiedo: davvero mettere online creativecommons.it è bypassare le A.I?
Davvero Grossi intendeva questo?
Non credo proprio: lui stesso fa parte dello "staff". 

Penso che un sito espressione della comunità sia più che lecito: difenderò 
questa mia posizione come ho sempre fatto e come ho sempre fatto continuerò 
ad auspicare che le A.I. collaborino con noi.
Penso che il progetto creative commons abbia bisogno di entrambe le 
componenti: sia le "istituzioni" quanto la cosiddetta "società civile".
Mi pare questo concetto sia riconosciuto e auspicato da tutti. 

Cosa si intende quindi per bypassare?
Io ho mai fatto patti con le A.I?
Ho mai incontrato privatamente le A.I.?
O forse vengo in lista a chiedere i draft delle licenze dopo che mi si è 
detto un migliaio i volte che non sono di mia pertinenza?
O forse vengo in lista a dire che "ho intenzione di collaborare" per la 
gestione dei contenuti pubblicati su creativecommons.org?
Che significa "ho intenzione di collaborare"?
perchè, esiste forse una possibilità di "Non collaborare"?
...vabbè, a quanto pare si. 

***Io non ho fatto ancora nessun patto, non posso "bypassare" nessuno se non 
ho stipulato nessun patto.***
I patti con le A.I e gli accordi devono infatti ancora essere stabiliti. 

Ora concludo: se qualcuno ha affermato che Lorenzo bypassa le A.I avrà le 
sue buone ragioni per farlo, ma appunto non mi pare alluda al semplice 
"mettere online" il sito.
Se si intende anche il mettere online il sito: quante volte ho chiesto di 
regolarizzare questa situazione? 

Inoltre...se Lorenzo bypassa le A.I. il problema è anzitutto di Lorenzo e 
delle A.I.
(poi, casomai, diviene anche nostro) 

Non tiratemi più in causa senza "giusta causa".
Grazie. 

Un saluto
Danilo Moi
danilomoi at creativecommons.it



Maggiori informazioni sulla lista cc-it