[Cc-it] Re: Licenze Sampling & C.

Lorenzo De Tomasi lorenzo.detomasi a creativecommons.it
Sab 1 Gen 2005 11:48:27 EST


----- Original Message -----
From: "Nicola Alcide Grossi" <copernico a larivoluzione.it>
To: <cc-it a lists.ibiblio.org>
Sent: Friday, December 31, 2004 2:37 AM
Subject: [Cc-it] Re: Licenze Sampling & C.
> Il bug non consiste nel fatto che una licenza Creative Commons non possa
> essere utilizzata da un iscritto alla SIAE: questo Ŕ un mero dato di
fatto.
> Il bug consiste nel fatto che la licenza sembra affermare l'esatto
contrario
> lÓ dove dice che il licenziante pu˛ riscuotere compensi tramite la SIAE
(per
> fare ci˛ deve essere dunque iscritto alla SIAE): Ŕ quello il bug.
> Il bug Ŕ stato segnalato: se le AI lo riterranno opportuno, modificheranno
> la pagina http://creativecommons.org/license/?lang=it e/o le licenze.

Riassumendo:
1. Nella versione italiana delle licenze Creative Commons Ŕ affermato che il
licenziante pu˛ riscuotere compensi tramite la Siae.
- - - - -
"Al fine di evitare dubbi Ŕ inteso che, se l'Opera sia di tipo musicale
- Compensi per la comunicazione al pubblico o la rappresentazione od
esecuzione di opere incluse in repertori. Il Licenziante si riserva il
diritto esclusivo di riscuotere compensi, personalmente o per il tramite di
un ente di gestione collettiva (ad es. SIAE), per la comunicazione al
pubblico o la rappresentazione od esecuzione, anche in forma digitale (ad
es. tramite webcast) dell'Opera, se tale utilizzazione sia prevalentemente
intesa o diretta a perseguire un vantaggio commerciale o un compenso
monetario privato.
- Compensi per versioni cover. Il Licenziante si riserva il diritto
esclusivo di riscuotere compensi, personalmente o per il tramite di un ente
di gestione collettiva (ad es. SIAE), per ogni disco che Tu crei e
distribuisci a partire dall'Opera (versione cover), nel caso in cui la Tua
distribuzione di detta versione cover sia prevalentemente intesa o diretta a
perseguire un vantaggio commerciale o un compenso monetario privato."
http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/it/legalcode
- - - - -

2. Per riscuotere compensi tramite la Siae il licenziante deve essere
iscritto alla Siae.

3. Una licenza Creative Commons non pu˛ essere utilizzata da un iscritto
alla Siae.
- - - - -
"In generale, va ricordato che in Italia esiste
una esclusiva a favore della SIAE per
l'intermediazione nell'esercizio dei diritti di
rappresentazione, esecuzione, recitazione,
radiodiffusione (compresa la riproduzione
via satellite), riproduzione meccanica e
cinematografica di opere tutelate. In base a
tale esclusiva, l'autore che sia iscritto alla
SIAE deve sottostare a stringenti limitazione
nella gestione delle proprie opere. Il rilascio
delle opere sotto le licenze CC appare ad
oggi incompatibile con lo status di socio
SIAE."
http://creativecommons.ieiit.cnr.it/SubstantiveLegalChanges_italiano.pdf
- - - - -

Se il punto 1 Ŕ un bug della versione italiana delle Ccpl ed Ŕ facilmente
risolvibile dalle Ai, il punto 3 oltre a essere un mero dato di fatto Ŕ un
*grosso problema* per la comunitÓ italiana che vorrebbe adottare le Ccpl:
*un autore iscritto alla Siae dovrebbe essere libero di adottare una licenza
Ccpl quanto un autore non iscritto*.
Se i membri della lista e le Ai non possono risolvere direttamente questo
problema, di certo possono mobilitarsi per sollevarlo, per sensibilizzare la
comunitÓ, per proporne una possibile soluzione, per discuterne con i diretti
interessati, per provare a dialogare con la Siae ecc.

Risolvere il punto 1 potrebbe quindi essere visto come una soluzione
momentanea in attesa del raggiungimento della soluzione ottimale, ovvero che
qualsiasi autore (iscritto o meno alla Siae) possa adottare in totale
libertÓ una licenza Ccpl.





Maggiori informazioni sulla lista cc-it