[Cc-it] incontro del 1 febbraio

J.C. De Martin demartin a polito.it
Sab 12 Feb 2005 18:48:38 EST


Un saluto a tutti,

finalmente riesco a tornare in lista.

Partiamo subito dall'incontro del 1 febbraio.

Fin dall'inizio e' presente, senza che fosse
stato preannunciato (almeno - io non ne sapevo niente),
il sen. Cortiana. Oltre a lui, tutti gli altri che sapete,
a partire dal padrone di casa originario,
il dott. Zammataro, che aveva definito l'incontro
"aperto e libero, senza preclusioni" e "aperto al contributo
di chi volesse partecipare, senza preclusioni di sorta."

Infatti l'incontro assume subito un respiro ampio,
prima con l'introduzione del sen. Cortiana,
che tocca diversi dei temi che sta maggiormente
seguendo in questo periodo, e poi con gli interventi
dei presenti, che riflettono una notevole varieta' di
interessi e di esperienze, sia pur col comune denominatore
di un atteggiamento critico nei confronti dell'attuale regime
di produzione, gestione e protezione delle opere dell'ingegno.

Viene, quindi, sicuramente dedicato molto spazio all'iniziativa
"Scarichiamoli" -motivazione originale e principale dell'incontro-
ma si parla anche, e non poco, di SIAE, di brevetti, di Internet,
di digital divide, di esperienze personali, di proposte per il futuro,
e altro ancora - per ben quattro ore. E sempre con padroni di casa attenti,
pronti a fare collegamenti e a chiedere chiarimenti, a evidenziare
sia problemi sia opportunita', senza sosta, fino alla fine dell'incontro.

Insomma, non ho alcun dubbio: e' stata, per quello che mi riguarda,
una esperienza splendida, per la quale ringrazio chi ci ha ospitato
con cosi' tanta attenzione e partecipazione, ovvero il
dott. Zammataro e il sen. Cortiana,
tutti gli intervenuti con le loro storie e la loro passione,
e, naturalmente, Danilo Moi e Nicola Alcide Grossi (purtroppo non 
presente!),
che hanno per primi promosso "Scarichiamoli".

Il mio intervento. Parlo solo del mio, perche' per parlare
degli altri occorrerebbe essere molto oggettivi e molto precisi,
e io non ho proprio il tempo per farlo (anche ammesso di esserne
capace). Vi dico solo che nel leggere certi resoconti ho
fatto fatica a non pensare costantemente a "Rashomon"....

Ad ogni modo, parlando di "Scarichiamoli" ho sottolineato
la differenza che corre tra un appello della societa' civile e una
proposta di disegno di legge.
Il primo e' una richiesta pubblica che, sulla base di certe
considerazioni e di certi principi/valori, si realizzino
determinate cose; la seconda e' uno strumento tecnico che permette
tale realizzazione. Insomma, uno e' il Commons Deed e l'altra
e' il Legal Code! :)

Secondo il mio parere, quindi, e' opportuno che la societa' civile
si mobiliti per un appello semplice e convincente, e che siano poi
gli uffici legali dei partiti che vorrano fare qualcosa in proposito
ad affrontare i non pochi nodi che inevitabilmente ci saranno da
sciogliere.
Non che la societa' civile non possa avere un ruolo
anche in questa seconda fase di lavoro legislativo, anzi, e' bene
che lo abbia. Ma la forma dell'appello permetterebbe di catalizzare
al massimo le energie della rete (e non solo), senza prestare troppo
scopertamente il fianco agli impallinatori fin dai primi passi
(sempre i piu' rischiosi).

Questione portale. Il mio punto di vista, espresso nel corso della riunione,
e' che e' cruciale che i contenuti vengano messi in rete.
In questo concordo pienamente con Nicola Grossi nel dire che
se i contenuti sono astrattamente disponibili, ma non reperibili,
non abbiamo ottenuto il risultato desiderato.
La mia convinzione, pero', da tecnico, e' che basta che i contenuti
siano messi online. Cio' fatto, ci pensera' la rete a
renderli facilmente disponibili a tutti, con motori di ricerca,
RSS, portali spontanei di varia natura,  database accademici, eccetera.
Successivamente, pero', sempre Nicola Grossi, difendendo in lista
l'idea del portale "centralizzato", ha ricordato l'esempio di normeinrete,
con, benche' citato nel testo di "Scarichiamoli", ancora non conoscevo 
bene.
Sono andato a guardare il sito e, a una prima analisi, mi sembra una cosa
interessante, da approfondire; mi riservo, quindi, di tornare 
sull'argomento.

"Scarichiamoli": Where do we go from here? (*)

La mia proposta e' di riprendere in mano il testo di "Scarichiamoli"
e di rivederlo la' dove serve per chiarire che non e' una proposta
di DDL, nonche' per provare a togliere alcuni aspetti problematici
dal punto di vista giuridico, come l'estinzione dei diritti connessi,
pubblico dominio, eccetera.

Se gli altri firmatari, e in particolari i primi, Nicola e Danilo,
non hanno nulla da obiettare alla realizzazione di
questa "opera derivata", mi assumo volentieri l'incarico
di produrre io una bozza da sottoporre in tempi stretti
all'attenzione loro e della lista.

Un saluto cordiale a tutti,

Juan Carlos De Martin

(*) Copyright: Prof. Ricolfi, licenza: CCPL attribution. :-)

____________________________________________
Juan Carlos De Martin
IEIIT - Consiglio Nazionale delle Ricerche
Politecnico di Torino
Tel: +39-011-564-5421
E-mail: demartin a polito.it
http://multimedia.polito.it/




Maggiori informazioni sulla lista cc-it