Metodo - RE: [Cc-it] Richiesta dimissioni De Martin

Freschi, Anna Carola Anna.Freschi a IUE.it
Lun 4 Apr 2005 13:04:28 EDT


In effetti il problema che sottolineavo e' proprio di metodo...

Chi fa una proposta del tipo che ho letto, credo, dovrebbe farsi almeno carico di fronte alla comunita' di fare una sintesi delle motivazioni 'razionali'. Per i toni poi, mi sembra si sia andati oltre il dirsi le cose con semplicita', chiarezza, informalita'...

Per quanto mi riguarda, come ricercatrice del movimento dei precari italiani, attivo da un anno e mezzo, avevo segnalato ad alcuni CC che ci saremmo aspettati di essere coinvolti nel progetto 'scarichiamoli' prima che uscisse. Se la filosofia e' infatti condivisa, si tratta forse di allargare il confronto, e prima si condividono i processi meglio e', no?
Ma  se le dinamiche di comunicazione sono queste scappa la voglia, non vi pare? 
Gia'siamo in un campo che purtroppo non attira la discussione delle 'masse', figuriamoci se poi partono questi treni...

Ciao, e buon lavoro, e scusate l' "intromissione" ... Spero la giudichiate benevola, tale vuole essere.

annacarola


-----Original Message-----
From: Thomas [mailto:thomas.margoni a creativecommons.it] 
Sent: 04 April 2005 18:50
To: Freschi, Anna Carola
Cc: Comunità Creative Commons Italia
Subject: Re: [Cc-it] Richiesta dimissioni De Martin


Cara Anna,

purtroppo la situazione che si è venuta a creare non è certo di facile 
comprensione, neppure per chi come me segue le liste e il progetto da tempo.

Non credo di essere in grado di fornirti un riassunto dell'accaduto; 
l'unica via che credo tu -e tutti i lettori di questa mailinglist o 
differentemente interessati- possa seguire per comprendere la situazione 
è di leggere tutti i messaggi diretti a cc-it e a community degli ultimi 
giorni con ad oggetto il progetto scarichiamoli e i suoi 
sostenitori/detrattori.

A seguito di queste vicissitudini, da alcuni partecipanti alla comunità, 
è stata avanzata la richiesta di dimissioni di Juan Carlos De Martin, 
l'attuale Pubblic Project Lead, nominato a iCommons e appoggiato a suo 
tempo da tutti i partecipanti alla community che decisero di esprimere 
un "voto".

Sentiti (sentitevi tutti voi che partecipate più o meno direttamente 
alla comunità di creative commons italia -anche attraverso ulteriori 
attività, e non solo alla lista) di esprimervi al riguardo. Penso che 
una soluzione il più condivisa possible possa contribuire a far si che 
tali scomode, controproducenti e inutili situazioni non tornino a 
verificaresi in futuro.


Thomas



Freschi, Anna Carola wrote:
> ciao,
> scusate. da pochi mesi seguo (o almeno tento di seguire) questa lista. 
> e
> condivido la filosofia Creative Commons.
> potete dare qualche dettaglio sui motivi della scelta che annunciate 
> nella vostra mail?
> per molte lettori della lista questo comunicato appare un po' vago.
> sarebbe utile per tutti una sintesi puntuale che lo motivi in modo piu' 
> neutro, credo.
>  
> grazie a tutti coloro che cooperano al progetto,
>  
> anna carola freschi
>  
> 
> ----Original Message-----
> *From:* Comunità Creative Commons Italia 
> [mailto:staff a creativecommons.it]
> *Sent:* 04 April 2005 13:07
> *To:* christiane a creativecommons.org
> *Cc:* marco.marandola a creativecommons.it; cc-it a lists.ibiblio.org; 
> michele.bottari a creativecommons.it; nicola.grossi a creativecommons.it; 
> community a creativecommons.it; Danilo Moi; fabio.sabatino a creativecommons.it
> *Subject:* [Cc-it] Richiesta dimissioni De Martin
> 
>     Malgrado le menzogne raccontate a Stallman sulla nostra iniziativa
>     (qualcuno gli ha riferito dettagli assolutamente falsi), malgrado la
>     totale assenza di sostegno da parte di alcune persone dalle quali ci
>     saremmo aspettati aiuto (e che **esplicitamente abbiamo richiesto**
>     ricevendo in cambio maldicenza, bugie, boicotaggi e, nel migliore
>     dei casi *silenzio*) Richard Stallman chiarisce la sua posizione,
>     dichiarandosi felice di sostenere i principi alla base di
>     "Scarichiamoli!" e conferma la presenza del suo nome tra quelli dei
>     sostenitori di "Scarichiamoli!".
>      
>     Da questo momento in poi non riconosciamo Juan Carlos De Martin come
>     nostro public project lead.
>     Revochiamo la nostra fiducia accordata qualche tempo fa con il
>     nostro voto (come stabilito in dicembre a Torino alla presenza di
>     Lessig, Ricolfi e De Martin: "Scegliete **voi** i vostri
>     rappresentanti").
>      
>     Pensiamo che il suo modo di agire sia stato equivoco e
>     controproducente in questa vicenda come in altre occasioni.
>      
>     Da questo momento l'unico contatto ufficiale di creativecommons.it è
>     staff a creativecommons.it <mailto:staff a creativecommons.it>
>     L'unica lista ufficiale della Comunità Italiana di Creative Commons
>     è community a creativecommons.it <mailto:community a creativecommons.it>
>     Chiediamo che creativecommons.org acquisisca immediatamente il
>     dominio creativecommons.it o comunque stabilisca al più presto le
>     modalità attraverso le quali il lavoro fino ad oggi svolto verrà
>     regolarizzato.
>     Intendiamo relazionarci direttamente con creativecommons.org e, come
>     stabilito in passato, riconosciamo come licenze Creative Commons
>     ufficiali le licenze presentate dalle Affiliate Institutions
>     Italiane e discusse sulla lista ufficiale cc-it a lists.ibiblio.org
>     <mailto:cc-it a lists.ibiblio.org>
>      
>     Intendiamo rieleggere il nostro public project lead.
>     Fino alla nuova elezione indichiamo come "public project lead" il
>     sig. Danilo Moi, già indicato durante l'elezione di De Martin come
>     seconda alternativa.
>      
> 
>     Sottoscrivono
>      
>     Danilo Moi (danilomoi at creativecommons.it)
>     Michele Bottari (michele.bottari at creativecommons.it)
>     Marco Marandola (marco.marandola at creativecommons.it)
>     Fabio Sabatino (fabio.sabatino at creativecommons.it)
>     Nicola Alcide Grossi (nicola.grossi at creativecommons.it)
>      
>     Attendiamo che i signori:
>     Lorenzo De Tomasi e Thomas Margoni (unici votanti nella prima
>     elezione accanto ai sottoscrittori su citati) esprimano la loro
>     posizione riguardo questa nostra decisione che comunque è
>     **irrevocabile** e **insidacabile**.




Maggiori informazioni sulla lista cc-it