[Cc-it] Copyleft Design

Ema CADauno zip a cadauno.com
Dom 3 Apr 2005 16:42:09 EDT


Il 13 Aprile sarà on-line sul sito www.cadauno.com <http://www.cadauno.com/>
un blog sul tema della progettazione relazionale. Sullo stesso sito verranno
pubblicati documenti di approfondimento sul progetto CADauno e tra questi
uno sul concetto di copyleft nel quale citiamo esplicitamente il progetto
Creative Commons usando le stesse parole presenti nella home page di
www.creativecommons.it.

Sperando di fare cosa gradita inviamo in lista il testo che intendiamo
pubblicare. Sono ben accetti suggerimenti per migliorarlo nell’ottica di una
più efficace comprensione del progetto CC e del concetto di copyleft in
generale.

 

 

COPYLEFT DESIGN

 

La creazione di un archivio di soluzioni progettuali open source, presuppone
la diffusione del concetto di copyleft design tra i progettisti.

Il copyleft nasce nell’intento di consentire una libera circolazione delle
informazioni e del sapere proponendosi come alternativa agli obblighi di
legge imposti dal tradizionale copyright. Il copyleft, ha come obiettivo la
definizione normativa delle modalità di relazione e scambio che da tempo
costituiscono la ricchezza più importante di internet.

In definitiva il ribaltamento normativo proposto dal copyleft armonizza gli
irrinunciabili diritti derivanti dalla creatività individuale con
l’inevitabile condivisione dei processi creativi che si attuano in rete. 

Già da alcuni anni nuove forme artistiche musicali e letterarie proliferano
in rete grazie alle possibilità di relazione introdotte dal copyleft.
CADauno intende consentire un tale sviluppo anche al mondo del design, della
grafica e dell’architettura.

 

Sulla base dei principi del copyleft nasce il progetto internazionale
Creative Commons, recentemente giunto anche in Italia grazie al lavoro
congiunto dell'Ieiit-Cnr <http://www.ieiit.cnr.it/> , del Dipartimento di
Scienze Giuridiche dell'Università di Torino <http://www.dsg.unito.it/>  e
dello staff del sito www.creativecommons.it <http://www.creativecommons.it/>
. 

Creative Commons promuove l'utilizzo di licenze in base alle quali gli
autori di opere dell'ingegno rinunciano all'esercizio esclusivo di alcuni
diritti e, contemporaneamente, concede ai fruitori delle stesse maggiori
libertà, che contribuiscono alla diffusione della cultura e della
conoscenza.

Le Creative Commons funzionano in seno al diritto d'autore, per il quale
"tutti i diritti sono riservati", offrendo una rosa di possibilità
alternative tramite le quali, per scelta dell'autore, solo alcuni diritti
sono riservati.

L'espressione alcuni diritti riservati ribadisce e riassume l'intento
fondamentale delle "Creative Commons": il bilanciamento fra le istanze di
protezione dei creatori e quelle di accesso della comunità.

 

Permettere ad altri la possibilità di modificare e sviluppare il proprio
lavoro è alla base dell’intero progetto CADauno. Pertanto abbiamo deciso di
adottare le licenze Creative Commons nella fase di definizione delle
modalità di accesso ed utilizzo degli archivi di progetto. Ogni singolo
utente creatore di un blog grafico, potrà scegliere con quale licenza
Creative Commons pubblicare on-line i progetti e dunque decidere in quali
forme condividere e diffondere il proprio lavoro.

 

 

Emanuele Zippilli






Maggiori informazioni sulla lista cc-it