[Cc-it] Re: CC e Liber Liber: c'è un """problemino""" :-)

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Mer 29 Set 2004 07:00:22 EDT


pinna Scrive: 

> se questo e' quello che hai capito del mio ragionamento mi pare che non
> ci sia altro da dire.

>> Quello è un bel progetto, merita di essere aiutato o no?
>> Gradiscono molto le segnalazioni di errori: perché avrei dovuto astenermi? 
> 
> puoi indicarmi dove ti ho detto che non avresti dovuto fare la 
> tua segnalazione? 
> quello che mi ha fatto cadere le braccia e' il tuo stupore. 
> 
>  
>> Attribuire limiti alla gente senza nemmeno conoscerla mi sembra un limite, 
>> ma non mi permetto di attribuirtelo. Quanto alle semplici disquisizioni 
>> terminologiche o filosofiche... no lasciamo perdere, non è il caso di 
>> alimentare un flame (quello sì inutile) :)... ti chiedo solo, a nome di 
>> tutti i "semplici disquisitori" in lista, di avere un po' più di rispetto 
>> per loro. 
> 
> tutti gli iscritti e le iscritte alla lista sono grandi e vaccinati. se 
> riterranno che io li abbia trattati con poco rispetto mi contatteranno in 
> privato, o me lo faranno sapere in lista. tu con quale titolo parli
> a nome loro? sai, forse gli altri iscritti non si sentono mancare di
> rispetto per il solo fatto che viene portata una critica, anche se forte. 
> 
> ciao
> pinna

Critica forte? :) Non c'è bisogno di flame. Ti rinnovo la mia disponibilità 
a parlare civilmente di cose serie. Grazie. 


Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

« Se fosse stato possibile che la creazione concreta o l'adattamento 
risultante dagli sforzi di un singolo individuo fossero utilizzati 
contemporaneamente da tutti gli individui, la presa di coscienza di questa 
possibilità, lungi dall'essere presa a pretesto dalla legge per impedire 
l'uso di questa cosa senza il permesso del suo creatore o adattatore, e 
lungi dall'essere considerata dannosa per qualcuno, sarebbe stata salutata 
come una benedizione per tutti - in breve, sarebbe stata vista come una 
delle più fortunate caratteristiche della natura delle cose ». 

Benjamin R. Tucker (1854-1939) 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it