[Cc-it] Rivoluzione nel diritto o rivoluzione nella societ

tom montrellune a teatre.com
Lun 27 Set 2004 17:36:20 EDT


>:) No, non ci siamo ancora capiti ma credo basti poco. :)
>Non parlo di legge, parlo di diritto (rivoluzione nel diritto).
>La legge  soltanto una delle fonti del diritto.
>Come sai, nel linguaggio giuridico il termine "fonte" ha un significato ben 
>preciso ed univoco. 

>Quindi, forse (mi permetto di interpretare) *tu* volevi dire che nel 
>"sistema giuridico", accanto al diritto, troviamo giurisprudenza e dottrina. 

>>Tom wrote:
>>[...]in cui la formante legislativa è solo una delle fonti in gioco

E' esattamente ciò che ho detto ;-) (come vedi uso il termine fonte accanto a quello formante, se sul primo si discute, sul secondo ovviamente no, e l'averli messi acconto come sinonimi mi sembrava sufficiente a non creare confusione. Se così non è chiedo venia).


<Ma allora se secondo te la rivoluzione non  nel diritto ma altrove 
<(giurisprudenza e dottrina), non vedo perch tu non sia d'accordo con me nel 
<dire che non c' nessuna rivoluzione *nel diritto*. 

Siccome giurisprudenza e dottrina fanno parte nel diritto, allora di conseguenza, da giurisprudenza e dottrina, e se vuoi in parte anche nella legge, l'elemento si trasferisce nel concetto che ingloba i tre precedenti: diritto.

Poi, se il problema sta nella definizione di rivoluzione, allora posso convenire con te, si tratta solamente di una innovazione a livello giuridico data da un comportamento sociale.
Convengo con te sul fatto che di "innovazioni" nel diritto ce ne siano state tante almeno quante sono state le scoperte tecnologiche di una certa entità (linguaggio, scrittura, stampa, copiatura in serie, digitale, facendo solo alcuni esempi coerenti con l'assunto).


<La rivoluzione dei giudici e dei dottori... mah... che rivoluzione ?
<E soprattutto: in cosa consiste? Ad esempio: quando la GPL, alla prima 
<disputa processuale, ha vinto si  trattata di una rivoluzione 
<giurisprudenziale? Il giudice era "sconvolto"? :) A me non pare proprio: era 
<una sentenza assolutamente in linea con tante altre sentenze emesse in 
<passato in ordine al "permesso d'autore". Positivamente "sconvolti", magari, 
<eravamo noi: ma noi non siamo giudici, siamo comuni cittadini, societ 
<civile.

Ovviamente noi (o almeno io) stiamo analizzando un fenomeno della vita reale attraverso la lente giuridica, e facendo questo tralascio molti aspetti di questo fenomeno, magari ancora più importanti. Ma do un senso scontato al fatto che comportamenti umani dettati dal vivere quotidiano attraverso mezzi, scoperte ritrovati che facilitino l'esistenza, abbiano ripercussioni molto su vari aspetti dell'esistenza, e pertanto anche sul diritto.
Che poi come dici appena qua sotto, il copyleft sia prima di tutto un concetto "politico" e che in questo momento è particolarmente in auge anche a causa dell'enforcement legislativo e mediatico contro il libero sapere, nessuno lo mette in dubbio.

<Il Copyleft non  un'invenzione,  un bellissimo modo per attirare 
<l'attenzione delle persone su un termine e renderle consapevoli dei propri 
<diritti: tu puoi gestire il tuo diritto d'autore anche in questo modo e se 
<lo gestisci in questo modo  meglio per questo, questo e questo motivo.
<La vera rivoluzione  dunque *nella societ* e l'atto rivoluzionario  
<l'*informare*.
<Si tratta di una conquista di consapevolezza dei nostri diritti, non di un
<cambiamento del diritto. Mi spiego? Se passa l'idea che siano i giudici e i 
<dottori a fare questa rivoluzione siamo fregati: incrociamo le braccia e 
<attendiamo che ci arrivino sviluppi dalle torri d'avorio. Invece bisogna 
<informare la gente, essere attivi, spiegare cosa  possibile fare e perch.
<La maggior parte delle persone pensa che la SIAE sia la mamma del diritto 
<d'autore, ma vi rendete conto? Capite cosa intendo dire? :) 

Copletamente d'accordo, e se per caso si è precepita questa idea dal mio messaggio di prima, allora la smentisco e la chiarifico come ora (interpretazione autentica ;-)   ).

Non so se siamo totalmente d'accordo ora, ma sicuramente ci avviciniamo, no?

Tom


_____________________________________________________________
<---o0o--->
Aconsegueix el_teu_email a teatre.com gratuÏtament a http://teatre.com
 :-))-:



Maggiori informazioni sulla lista cc-it