[Cc-it] Re: :::... Proposta di modifica 1.0/2.0 ...:::

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Ven 8 Ott 2004 07:32:29 EDT


Marco Ciurcina Scrive: 

> Il gio, 2004-10-07 alle 15:45, Nicola Alcide Grossi ha scritto:
>> Dato che  
>> 
>> a) in un contratto, "termine" e "condizione" hanno due significati 
>> differenti; 
> non sono d'accordo.
> termine ha vari significati.
> uno di questi è sinonimo di condizione.

Non è una questione di essere d'accordo o meno, nel *linguaggio giuridico 
italiano* "termine", "condizione" e "modo" hanno tre significati diversi e 
ben precisi. Qui si sta parlando di un contratto, non di un romanzo. :) 

Se non ci atteniamo al linguaggio giuridico, ma al linguaggio comune, con 
"termine" è possibile indicare un sacco di cose. E quando si dice "termini e 
condizioni", perché mai un utente dovrebbe pensare che sia un equivalente di 
"condizioni e condizioni?". Penserà che "termine" significhi qualcos'altro 
(penserà ad elementi temporali oppure alle definizioni o a chissà cosa): e 
sbaglierà.
Per questo propongo di eliminare l'uso del termine "termine" (come già, *non 
a caso*, è stato fatto in alcuni punti della licenza: la ratio non vi è 
affatto nuova). 

In sostanza propongo di fare questi cambiamenti su tutta la licenza: 

"termini" => "condizioni";
"termini e condizioni" => "condizioni". 

Ossia propongo di utilizzare sempre e soltanto "condizioni" sia quando 
compare solo "termini", sia quando compare "termini e condizioni". 


Io riesco a leggere il file... ci sono altre persone che non riescono a 
leggerlo? :-( 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

« Se fosse stato possibile che la creazione concreta o l'adattamento 
risultante dagli sforzi di un singolo individuo fossero utilizzati 
contemporaneamente da tutti gli individui, la presa di coscienza di questa 
possibilità, lungi dall'essere presa a pretesto dalla legge per impedire 
l'uso di questa cosa senza il permesso del suo creatore o adattatore, e 
lungi dall'essere considerata dannosa per qualcuno, sarebbe stata salutata 
come una benedizione per tutti - in breve, sarebbe stata vista come una 
delle più fortunate caratteristiche della natura delle cose ». 

Benjamin R. Tucker (1854-1939) 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it