[Cc-it] Re: Cc-it Digest, Vol 12, Issue 3

Lorenzo De Tomasi lorenzo.detomasi a creativecommons.it
Lun 4 Ott 2004 08:22:39 EDT


Lunedì, 4 Ott 2004, alle 13:25 Europe/Rome, pinna ha scritto:

> Alle 10:31, lunedì 04 ottobre 2004, Lorenzo De Tomasi ha scritto:
>> Ciao a tutti.
>> Una prima bozza delle Faq si trova a questo indirizzo:
>>
>> http://www.creativecommons.it/xml/faq.xml
>
> grazie :)
>
> non ricordo piu' perche' e' stato scelto xml. comunque non sarebbe un
> problema, se non fosse che con il mio browser abituale (konqueror) la
> pagina viene mostrata male (testo non formattato senza i rimandi a
> capo). con mozilla invece appare formattata regolarmente.
> con explorer come si vede?

Le faq in xml le avevo create io perché ai tempi stavo sperimentando il 
funzionamento di xml + xslt. Ovviamente si possono convertire in html 
(basta fare il parsing con un apposito programma e salvare l'xhtml).

> a parte questo: quella pagina di FAQ e' molto corposa, un bel lavoro,
> ma molte delle domande e risposte che contiene costituiscono un
> approfondimento piu' che un prontuario di utilizzo immediato.
> mi sembra che nella realta' le domande che ci sono state mosse piu'
> frequentemente fossero di due tipi: "come applico una licenza CC alla
> mia opera" e "le licenze CC hanno validita' in italia?". mi sbaglio?
>
> quale di queste scelte vi pare migliore?
> -FAQ unica; le domande piu' strettamente relative alle modalita' di
> applicazione delle licenze CC e alla loro validita' vengono messe
> all'inizio
> -FAQ suddivisa in due: FAQ di utilizzo immediato + FAQ di
> approfondimento
>
> per me e' sostanzialmente lo stesso.

Io opterei per un unico elenco di domande. Le risposte potrebbero 
essere singolarmente su pagine differenti con link reciproci del tipo 
"argomenti correlati" o "approfondimenti".
Il sistema di categorie di Wordpress dovrebbe essere adatto a gestire 
un sistema di argomenti correlati:
Ciascuna faq potrebbe essere un post appartenente a una o più categorie 
(ad esempio: Siae e Musica).

Alcune faq andrebbero poi inserite nelle sezioni del sito, come in 
cc.org

> per ora ci sto inserendo questo:
>
>
>
> Voglio rilasciare una mia opera sotto una licenza Creative Commons.
> Cosa devo fare?
>
>
> Devi scegliere una tra le varie licenze Creative Commons e indicare
> (all'interno dell'opera o nel supporto tramite il quale essa viene
> distribuita) che l'opera è rilasciata sotto tale licenza.

Differenzierei tra opere su supporto fisico (ad esempio in formato 
cartaceo) e opere in formato digitale.
La tua risposta

> Esempio:
>
> Quest'opera è rilasciata sotto la
> Creative Commons Attribution-ShareAlike License.
> E' possibile ottenere una copia di questa licenza visitando
> http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.0/
> o inviando una lettera a
> Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way
> Stanford, California 94305, USA.
>
> In generale, queste indicazioni seguono i criteri usati per le note
> dei copyright tradizionali, ad esempio: nel colophon per i libri e le
> riviste, in calce per gli articoli e i testi brevi, nella pagina dei
> download per i file mp3, nella copertina della custodia o
> sull'etichetta per dischi e cassette.
> Dato che ad ogni licenza Creative Commons corrispondono uno o più
> simboli grafici, per rendere la tua scelta visivamente più evidente
> puoi anche inserire i simboli relativi alla licenza che hai scelto.

è specifica per le opere su supporto fisico. È perfetta, anche se la 
suddividerei in punti numerati per praticità e inserirei i link agli 
strumenti online.
Per le opere in formato digitale occorrerebbe spiegare che è prassi 
comune inserire il 'button' con il link.
Si potrebbe differenziare ulteriormente per i diversi formati (è il 
concetto di "approfondimento" di cui parlavo prima): html, mp3, pdf ecc.
Avevo  iniziato ad abbozzare qualcosa sul wiki: 
http://creativecommons.it/wiki/index.php/Tecnologia


Cosa ne pensate?
Ciao,
Lorenzo




Maggiori informazioni sulla lista cc-it