[Cc-it] Re: Guardabassi è tra voi

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Lun 22 Nov 2004 07:04:10 EST


Alessandro Guardabassi Scrive: 

> Gentil* tutt*, 
> 
> Credo di dover intervenire circa la discussione che vi ha tenut* impegnat*
> nelle ultime ore e che vede me come protagonista involontario. 
> 
> Vorrei fare un po¹ di chiarezza. Innanzi tutto ringrazio vivamente coloro
> i/le quali mi hanno dato del cretino, incosciente ed addirittura entusiasta
> (come se fosse un insulto). Grazie davvero, sento sempre un gran bisogno di
> essere insultato. Scherzi a parte. 
> 
> Il mio sito personale esiste da circa tre anni, da quando cioè ho cominciato
> ad occuparmi in maniera seria di questioni che riguardassero il media
> attivismo. Una delle tante cose che mi è venuta in mente, è stata quella di
> rendere sotto CC i contenuti del sito, mi sembrava il minimo, visto
> l'interessantissimo progetto di cui fate voi stessi parte. Un'altra idea,
> che a me non sembra sconvolgente affatto, è stata quella di pubblicare
> mensilmente un CD (che chiaramente è tutt'altro che coperto da licenza CC),
> per dare un segnale simbolico, puramente simbolico, contro il discorso del
> caro cultura etc etc. né più né meno che un piccolo gesto di disobbedienza
> civile. Forse, ed a questo non avevo mai pensato prima di leggere i vostri
> improperi, avrei dovuto (cosa che farò al più presto) specificare che quei
> file mp3 non sono sotto CC. È stato semplicemente un errore di leggerezza,
> non volevo di certo far passare battiato per un CC man, anche perché non
> avrei avuto un solo motivo per farlo. Sinceramente non capisco perché invece
> di scagliarvi con quella veemenza contro di me, non avete pensato di
> scrivermi semplicemente una mail, o farmi uno squillo visto che non ho mai
> fatto nulla per nascondermi (e le ricerche dei vostri 007 ne sono una prova. 
> 
> Vi prego di rispondermi, 
> 
> Con immutata stima, 
> 
> Ag 
> 
> 
> "morte al pensiero unico"
 

Ciao Alessandro, sono stato io a riportare la notizia del tuo gesto di 
disobbedienza, dissociandomi da esso, ma evitando di insultare la tua 
persona ed anzi difendendoti (anche se non hai certamente bisogno di 
difensori, almeno per il momento :D) dagli insulti degli altri, 
dissociandomi anche da questi ultimi e beccandomi per questo insulti ben più 
gravi di quelli che sono stati rivolti a te. :) Se poni rimedio a quello che 
hai definito "un errore di leggerezza", per me la questione si ritiene 
conclusa, perché è soltanto quell'"errore di leggerezza" che a me interessa: 
per il resto ognuno è responsabile delle proprie azioni.
Per le questioni personali, invece, è meglio se te la vedi in privato con 
Carlo e Sergio (se accetti un consiglio, fai come me: ignora). 


Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

e-mail: nicola.grossi at creativecommons.it 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it