[Cc-it] Re: Considerazioni finali su "musica free VS SIAE"

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Lun 15 Nov 2004 08:21:27 EST


> Ma scusa i cd in edicola    con dentro linux come fanno a non mettere
> il bollino? le riviste che li regalano in effetti hanno uno scopo di
> lucro: la pubblicita' che ne deriva dal ragalo

Sono senza bollino perché hanno fatto un *accordo con SIAE*:
SIAE prevede espressamente in questi casi questa possibilità di esenzione, 
basata, ripeto, su un accordo. 


> ma se all'uscita del concerto metto un pc e la gente viene da me con
> penne USB di loro proprieta' e "attinge" dalle mie prese usb la musica
> a pagamento posso farlo?  e se la penna gliela vendessi io
> contestualmente? 
> 
> 
> invece se al concerto faccio uno spot WIFI dove metto in condivisione
> la cartella con gli mp3 e tutti possono scaricarla siamo ok, giusto?
 

> ultima domanda: nel caso della discoteca webradio ecc ecc per ovviare
> al problema del bollino se elimino del tutto il supporto del cd e
> metto tutto nell'hard disk?

Sono tutti esempi di impossibilità materiale di apposizione del bollino.
Non si applica comunque l'articolo 5 del Decreto del Presidente del 
Consiglio dei Ministri 11 luglio 2001, n. 338, perché non riguarda i 
supporti contenenti suoni.
Io credo però che prima o poi SIAE si inventerà qualcosa: e l'invenzione 
sarà subito efficace, *senza ritoccare la legge*. 


> secondo: io ottengo la musica free (come intendiamo noi) da internet
> in mp3. tutto legale. la porto alla mia radio sempre in mp3 ma la
> porto fisicamente tramite un DVD masterizzato da me con dentro gli
> mp3. e' legale o no?

Se è copia privata è legale anche se non c'è il bollino. 


> e se fosse legale, come fa un agente siae a distinguere se il supporto
> e' quello originario dell'artista che me l'ha "venduto"  dove avrebbe
> dovuto apporre il bollino o il mio che mi porto da casa?  se ho capito
> bene il bollino va sul supporto dove viene in effetti "playata" la
> musica, no?
 

Il bollino dovrebbe essere apposto direttamente sul supporto e non sulla 
confezione (lo so, in commercio invece... ). Se il tuo supporto è senza 
bollino è bene che riporti al posto del bollino la licenza free. Ad es. la 
URI di CC, in modo tale che l'agente non possa contestarti nulla 
(teoricamente). Come ti ho già detto, però, se neanche i dirigenti della 
SIAE sanno bene cosa sono le licenze CC, figuriamoci se lo sa un agente 
abituato a rompere le scatole ai festini. :)
Uno dei compiti di CC.ita dovrebbe essere proprio quello di stimolare 
all'interno di SIAE un'attività informativa. Basterebbe anche una semplice 
circolare in cui si avvertono gli agenti dell'esistenza della musica free e 
delle licenze free. Ora come ora, però, la vedo dura. :) 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

e-mail: nicola.grossi at creativecommons.it 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it