[Cc-it] Re: Considerazioni finali su "musica free VS SIAE"

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Lun 15 Nov 2004 06:43:02 EST


> I problemi secondo me rimasti da sviscerare sono due: 
> 
> 1- la questione del bollino: io sono un autore che non e' iscritto
> alla siae e voglio vendere i miei cd all'uscita del mio concerto o
> on-line (a prescindere dalla licenza che ho adottato, piu' o meno free
> o classica). Posso evitare di apporre bollini e stronzate varie?

No! Se c' lo scopo di lucro il bollino  obbligatorio.
E se diffondi via radio musica utilizzando un supporto che dovrebbe avere il 
bollino ma non ce l'ha (dunque anche musica free usata a scopo di lucro), 
rischi fino a 6 anni di reclusione. 

 

 

> 2- (che deriva dalla precedente) questo ragionamento e' applicabile
> anche a licenze sempre piu' restrettive (fino eventualmente ad
> arrivare alla classica)? 
> 
> Cioe' la SIAE e' un obbligo in ITALIA se io artista voglio "some
> rights reserved" o al limite "all rights reserved" o posso farne a
> meno? (con chiaramente tutto quello che comporta in pos e in neg)
 

Per motivi "antipiratistici" viene fatta di ogni erba un fascio:
se c' lo scopo di lucro occorre di bollino. Mi raccomando! :) 

 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

e-mail: nicola.grossi at creativecommons.it 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it