[Cc-it] Re: Impressioni sulla conferenza al Leoncavallo

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Lun 1 Nov 2004 18:06:22 EST


> Mi ha fatto piacere conoscere edo e lorenzo, ma penso che ne' l'intervento 
> di lorenzo ne' quello del nostro collettivo abbiano smosso un granche'... 
> sicuramente molti dei personaggi presenti avevano parlantina piu' sciolta 
> e brillante, ma rappresentavano anche interessi ben diversi da chi propone 
> una libera circolazione dei saperi, come propongono GPL e CC, perche' 
> dall'industria culturale ci traggono il sostentamento, alcuni anche 
> abbastanza bene, e il fatto che elio abbia detto di avere realizzato il 
> suo sogno di fare il padroncino di se stesso grazie alle nuove tecnologie 
> non mi sembra particolarmente stimolante... Ho 3 anni piu' di elio, e per 
> me ferie pagate, malattia, tredicesima, quattordicesima e TFR sono cose 
> del passato da ormai 7 anni, quindi il fatto di essere diventato il 
> padroncino di me stesso lo vedo come un incubo piu' che un sogno. 

Dunque hai avuto impressioni analoghe alle mie. 

Mi e'
> parsa piu' interessante la discussione sull'evoluzione del mercato del 
> lavoro in campo discografico, che mi sembra parallela a quella avvenuta in 
> campo informatico/new economy nel creare precarieta' e divisione nella 
> forza lavoro, ma anche il sentir parlare di proposte di divisione (che 
> temo rientri nel campo della fantascienza!) della SIAE in due cose diverse 
> (SIA e SIE?).

Si è parlato anche di saltare la "catena di montaggio" per abbattere i costi 
della musica: mi chiedo se nel saltare la catena non salti anche qualche 
posto di lavoro... 


> Comunque il dibattito che abbiamo organizzato, nonostante i suoi limiti, 
> e' solo l'inizio di un lavoro che alcuni di noi vogliono fare sulle CC, 
> che penso possa coinvolgerere in futuro piu' le centinaia di gruppi che ci 
> mandano i loro demo chiedendoci di suonare qui, magari anche gratis, che 
> non i vari elii, che scappano per il soundcheck...

Infatti, toccata e fuga: ma forse si è reso conto di essere un "testimonial"
non del tutto appropriato. :-) 


> Per finire, mi piace che da questa lista esca la volonta' di essere 
> "scomodi", noi ci proviamo da anni... :-)

Essere "scomodi" a volte è anche una necessità: come ho già detto, ora più 
che mai abbiamo bisogno di far capire chi siamo e cosa vogliamo con 
chiarezza, a costo di prendere Elio per un braccio e dirgli: "Scusa, prima 
di scappare toglici una piccola curiosità: adotterai mai una licenza CC per 
la tua musica o per il tuo sito?". E giù "duri e puri", ma con grazia, 
perché questa è una battaglia da vincere tutta di testa. Non so se mi 
spiego. ;-) 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

« Se fosse stato possibile che la creazione concreta o l'adattamento 
risultante dagli sforzi di un singolo individuo fossero utilizzati 
contemporaneamente da tutti gli individui, la presa di coscienza di questa 
possibilità, lungi dall'essere presa a pretesto dalla legge per impedire 
l'uso di questa cosa senza il permesso del suo creatore o adattatore, e 
lungi dall'essere considerata dannosa per qualcuno, sarebbe stata salutata 
come una benedizione per tutti - in breve, sarebbe stata vista come una 
delle più fortunate caratteristiche della natura delle cose ». 

Benjamin R. Tucker (1854-1939) 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it