[Cc-it] Re: Cc-it Digest, Vol 7, Issue 24 - gruppo di studio siae

ermanno ermanno.pandoli a fastwebnet.it
Ven 28 Maggio 2004 12:15:28 EDT


per me va bene un giorno infrasettimanale.
ermanno

----- Original Message ----- 
From: <cc-it-request a lists.ibiblio.org>
To: <cc-it a lists.ibiblio.org>
Sent: Friday, May 28, 2004 6:12 PM
Subject: Cc-it Digest, Vol 7, Issue 24


> Send Cc-it mailing list submissions to
> cc-it a lists.ibiblio.org
>
> To subscribe or unsubscribe via the World Wide Web, visit
> http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
> or, via email, send a message with subject or body 'help' to
> cc-it-request a lists.ibiblio.org
>
> You can reach the person managing the list at
> cc-it-owner a lists.ibiblio.org
>
> When replying, please edit your Subject line so it is more specific
> than "Re: Contents of Cc-it digest..."
>
>
> Today's Topics:
>
>    1. Re: R: [Cc-it] Re: Deposito obbligatorio dei documenti
>       destinati all'usopubblico (pinna)
>    2. Gruppo di lavoro sulla Siae (Roma) (Lorenzo De Tomasi)
>    3. Traduzione ../projects/international/ (Alberto Gilardi)
>    4. Le major non hanno ragione di lamentarsi. (Lorenzo De Tomasi)
>    5. Re: Traduzione ../projects/international/
>       (creatives a attivista.com)
>    6. Tradotto http://creativecommons.org/technology/developerdocs
>       (Diego Schiavon)
>
>
> ----------------------------------------------------------------------
>
> Message: 1
> Date: Thu, 27 May 2004 18:19:10 +0200
> From: pinna <pinna a autistici.org>
> Subject: Re: R: [Cc-it] Re: Deposito obbligatorio dei documenti
> destinati all'usopubblico
> To: creatives a attivista.com
> Cc: cc-it a lists.ibiblio.org
> Message-ID: <20040527161909.GA633 a investici.org>
> Content-Type: text/plain; charset=iso-8859-1
>
> creatives a attivista.com, Thu, May 27, 2004 at 02:18:13PM +0200:
> > Lorenzo De Tomasi Scrive:
> > Danilo, hai contattato Antonella Beccaria per l'installazione di Word
> > Press? A che punto siamo?
> >
> > Danilo Moi risponde.
> > Ho chiesto ieri l'attivazione di un database mysql.
> > Dovrebbero attivarcelo al più presto.
> > L'installazione del cms è ovviamente compito nostro.
> > Onestamente ieri stavo valutando la possibilità di installare il
SF-ACTIVE
> > http://sfa.indymedia.org/
> > voi che ne dite?
> > wordpress è ben fatto ma sa troppo di "blog".
> > sf-active è il stistema che utilizza il network indymedia, lo utilizza
> > anche copydown...casomai pinna mi da una mano per installarlo :-)
>
> io non ho cosi' tanto tempo - installare sf-active su copydown.org non
> e' stata cosa da 5 minuti, e senza una shell di root non saprei proprio
> come esserti d'aiuto
>
> se sarai tu ad installare il cms, direi che puoi sceglierlo tu - i
> requisiti fondamentali li abbiamo gia' individuati in alcuni thread
> passati: soddisfatti quelli, per me un cms vale l'altro ;)
>
> ciao
> pinna
>
>
> ------------------------------
>
> Message: 2
> Date: Fri, 28 May 2004 10:17:51 +0200
> From: Lorenzo De Tomasi <lorenzo.detomasi a creativecommons.it>
> Subject: [Cc-it] Gruppo di lavoro sulla Siae (Roma)
> To: cc-it a lists.ibiblio.org
> Message-ID: <83629C2E-B07F-11D8-8B41-000A957B1578 a creativecommons.it>
> Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-1; format=flowed
>
> Per quanto riguarda un'eventuale incontro preliminare per discutere la
> questione Siae qui a Roma,
> gli interessati iscritti in lista preferirebbero una giornata
> infrasettimanale o un sabato? (la domenica è sacra :-)
> Per il luogo dell'incotro potrei chiedere a LinuxClub (Metro
> Garbatella) o alla Fondazione Lelio Basso (via della Dogana Vecchia).
> Altre proposte sono ben accette.
>
> Fatemi sapere.
> Ciao,
> Lorenzo
>
>
> ------------------------------
>
> Message: 3
> Date: Fri, 28 May 2004 01:11:44 +0200
> From: Alberto Gilardi <alberto_gilardi a libero.it>
> Subject: [Cc-it] Traduzione ../projects/international/
> To: Creative Commons ML <cc-it a lists.ibiblio.org>
> Message-ID: <40B675B0.4000101 a libero.it>
> Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-1; format=flowed
>
> Sembra che l'unica pagina non ancora assegnata per la traduzione sia
> http://creativecommons.org/projects/international/
>
> Se alla lista va bene me ne occuperò io
>
> -Alberto Gilardi-
>
>
>
>
> ------------------------------
>
> Message: 4
> Date: Fri, 28 May 2004 11:58:55 +0200
> From: Lorenzo De Tomasi <lorenzo.detomasi a creativecommons.it>
> Subject: [Cc-it] Le major non hanno ragione di lamentarsi.
> To: cc-it a lists.ibiblio.org
> Message-ID: <A1D14138-B08D-11D8-8B41-000A957B1578 a creativecommons.it>
> Content-Type: text/plain; charset=US-ASCII; format=flowed
>
> Una notizia, spero di interesse, sul mio blog:
> http://biografica.tzone.it/lorenzodetomasi/
>
>
>
> ------------------------------
>
> Message: 5
> Date: Fri, 28 May 2004 13:23:27 +0200
> From: creatives a attivista.com
> Subject: [Cc-it] Re: Traduzione ../projects/international/
> To: cc-it a lists.ibiblio.org
> Message-ID: <20040528112327.15868.qmail a webmail.aruba.it>
> Content-Type: text/plain; format=flowed; charset="iso-8859-1"
>
> ok, già segnalato sulla pagina "traduzioni".
>
>
>
> Alberto Gilardi Scrive:
>
> > Sembra che l'unica pagina non ancora assegnata per la traduzione sia
> > http://creativecommons.org/projects/international/
> >
> > Se alla lista va bene me ne occuperò io
> >
> > -Alberto Gilardi-
> >
> >
> > _______________________________________________
> > Cc-it mailing list
> > Cc-it a lists.ibiblio.org
> > http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>
>
>
>
> ------------------------------
>
> Message: 6
> Date: Fri, 28 May 2004 15:07:59 +0200
> From: "Diego Schiavon" <zkyhavon a hotmail.com>
> Subject: [Cc-it] Tradotto
> http://creativecommons.org/technology/developerdocs
> To: cc-it a lists.ibiblio.org
> Message-ID: <BAY1-F139NWzOc8IpiN000347fd a hotmail.com>
> Content-Type: text/plain; format=flowed
>
> Qui di seguito la traduzione di developersdoc.
> Devo dire che l'informatica ha fatto passi da gigante, da quando ho smesso
> di occuparmene direttamente, quindi se qualcuno potesse dare un'occhiatina
a
> terminologia ecc... sarebbe ideale.
>
> Non riesco ad entrare nel Wiki dal link su creativecommons.it (IE 6) -
> qualcuno può mandarmi il link diretto?`
>
> DS
>
>
> La Guida del Programmatore
> Integrare license Creative Commons nelle tue applicazioni
>
> Creative Commons offre una ampia scelta di licenze e opzioni di pubblico
> dominio direttamente dal proprio sito. Ciononostante, se hai creato una
> applicazione o se hai costruito un sito web che permette agli utenti di
> contribuire con le loro opere, potresti trovare più comodo integrare il
> motore di registrazione direttamente all'interno del tuo sito o della tua
> applicazione. Questa guida serve a spiegare tutti i passi necessari e
tutte
> le opzioni disponibili per integrare Creative Commons nel tuo software.
>
> Questa guida è generalmente divisa in tre parti:
>
> Parte 1: Permettere agli utenti di selezionare una licenza
> Parte 2: Rielaborare e archiviare le informazioni sulla licenza
> Parte 3: Visualizzare le informazioni sulla licenza
>
> Parte 1: Permettere agli utenti di selezionare una licenza
> Sia che il tuo sito sia una pagina web o una applicazione scaricabile, il
> primo passo per integrare una licenza Creative Commons consiste nel
> permettere agli utilizzatori di selezionare una licenza direttamente dal
tuo
> software. Questo processo comprende il caricamento di una versione
> semplificata dell'interfaccia per le licenze Creative Commons attraverso
una
> finestra di popup, all'interno del tuo sito web, o lanciata da un
controllo
> finestre HTML all'interno della tua applicazione. Le variabili dell'URL
> vengono lette all'interno della pagina e vengono inviate in append quando
il
> processo è finito, permettendo così di estrarre dati dal processo e di
> trasmetterli.
>
> L'applicazione del motore remoto di registrazione
> Il cuore del processo consiste nell'eseguire l'interfaccia remota delle
> licenze che è disponibile a questo URL:
>
>
http://creativecommons.org/license/?partner={partner}&exit_url={exit_url}&stylesheet={stylesheet}&partner_icon_url={partner_icon_url}
>
> Le variabili URL presenti e disponibili sono come segue:
>
> partner (necessaria):
> Il nome della tua applicazione o sito; usata dai Creative Commons per
tenere
> traccia dell'utilizzo. Qui è possibile aggiungere nomi di descrizione.
> exit_url (necessaria):
> L'URL di ritorno della tua applicazione che verrà caricato dopo che
l'utente
> ha selezionato la licenza, e che conterrà variabili incorporate nell'URL
che
> il tuo software dovrà leggere.
>
> Ulteriori requisiti:
> La variabile exit_url deve includere la variabile
> "license_url=[license_url]" e può opzionalmente contenere le variabili
> license_name=[license_name], license_code=[license_code] e
> license_button=[license_button]. Un esempio di exit URL potrebbe essere:
>
>
http://example.com/return_from_cc?license_url=[license_url]%26license_name=[license_name]
>
> Il motore di registrazione sostituirà le variabili license_url,
> license_name, license_code e license_button con variabili appropriate una
> volta che l'utente ha scelto una licenza (altro su questo argomento nella
> Parte 2).
>
> Nota che il tuo exit URL può trasmettere alla e dalla domanda di licenza
le
> variabili URL della tua applicazione, con un URL escaping all'interno del
> tuo URL in uscita, per esempio:
>
>
http://example.com/return_from_cc?license_url=[license_url]%26license_name=[license_name]%26userID=42%26user-work=foo.jpg
> L'esempio sopra dice alla tua applicazione che un userID di 42 ha inviato
> un'opera dal titolo foo.jpg e ha selezionato una particolare licenza
uscendo
> dal motore di registrazione.
>
> stylesheet (opzionale):
> E' l'URL di un Cascading Style Sheet (CSS) file, che customizza il layout,
> il look, e l'umore delle domande riguardo alla licenza. Visualizza il
> sorgente sul motore di registrazione per vedere gli ID e le classi
> disponibili per la customizzazione.
> partner_icon_url (opzionale):
> Se vorresti che una immagine a tua scelta appaia in cima alla richiesta
per
> la licenza, aggiungi l'url dell'immagine in questa variabile.
>
> Invocare il motore per la registrazione dalla tua applicazione
> Una volta che hai deciso quali debbano essere le variabili appropriate con
> cui comunicare con il motore remoto per la registrazione, devi invocarlo
dal
> tuo sito web o dalla tua applicazione.
>
> Ci sono alcuni modi per fare ciò:
>
> Una finestra di popup lanciata dal tuo sito web
> Rimanda dal tuo sito web alla pagina di registrazione
> IFRAME inserito nel tuo sito web
> Lanciarlo con un comando HTML dalla tua applicazione desktop
>
> Una finestra di popup lanciata dal tuo sito web
> Il metodo più comune per invocare il motore remoto di registrazione è
> attraverso una finestra di popup. Un utente clicca qualcosa su una pagina
> che lancia una finestrella dove vengono poste le domande. Dopo avervi
> risposto, gli utenti procedono, la finestrella si chiude e la pagina
> originale viene aggiornata in base alle loro scelte. In genere i siti che
> utilizzano questo metodo modificano dinamicamente (con javascript) una
> variabile form nascosta quando l'utente termina il processo di selezione
> della licenza.
>
> Rimanda dal tuo sito web alla pagina di registrazione
> Con questa opzione non devi usare finestre popup di alcun tipo. Invece
esci
> dal sito di partenza, scegli la tua licenza e ritorni al sito, dove le
> informazioni sulla tua scelta possono essere decifrate. I siti che usano
> questo metodo hanno poi bisogno di analizzare le variabili contenute
> all'interno dell'URL.
>
> IFRAME inserito nel tuo sito web
> Per coloro che non vogliono utilizzare finestre popup, che hanno
un'audience
> che usa browser dalla versione 5.0 in sú, e che vorrebbero tenere la
scelta
> della licenza all'interno dell'applicazione, possono utilizzare un IFRAME
> grossomodo come una finestra popup. I siti che utilizzano questo metodo
> possono inserire il modulo di richiesta all'interno della loro pagina. Una
> volta terminata la scelta, possono passare le variabili dal frame
> all'ambiente circostante.
>
> Lancio con un comando HTML dall'applicazione desktop
> Per le appliocazioni desktop questo metodo é essenzialmente simile al
codice
> per finestre popup, ma utilizza un controllo nativo HTML all'interno
> dell'applicazione. Su piattaforma Windows, le applicazioni VisualBasic e
> Visual C++ hanno accesso a un controllo HTML per Internet Explorer che puó
> così essere lanciato dalla tua applicazione. Per i programmatori Mac, OS X
> offre controlli webcore che usano Safari come ambiente browser nativo
> dall'interno della tua applicazione.
>
> Parte 2: Rielaborare e archiviare le informazioni sulla licenza
> Dopo che gli utenti dell'applicazione o del sito web hanno avuto la
> possibilità di selezionare una licenza, il passo successivo é rielaborare
i
> risultati della loro selezione. Come menzionato nella sezione precedente,
> l'exit_url é il posto sul server dove gli utenti dovranno tornare. Una
volta
> caricati, i dati nell'URL dovranno essere analizzati. Il risultato di un
URL
> in uscita é mostrato qui sotto:
>
>
http://example.com/return.cgi?license_url=http://creativecommons.org/licenses/by-nc/1.0/&license_name=Attribution-NonCommercial&license_code=by-nc&license_button=http://creativecommons.org/images/public/somerights.gif
> A seconda della tecnologia della tua applicazione web, dovrai ricorrere al
> metodo adatto di analisi dei dati. Dall'URL riportato sopra, é possibile
> ricavare i seguenti dati:
>
> license_url:
> http://creativecommons.org/licenses/by-nc/1.0/
> license_name:
> Attribution-NonCommercial
> license_code:
> by-nc
> license_button:
> http://creativecommons.org/images/public/somerights.gif
>
> Nel caso tu avessi altre variabili URL incorporate e specifiche per la tua
> applicazione, avrai il bisogno di analizzare anche queste. Il metodo
esatto
> e il codice usati per leggere le variabili URL dipenderá allora dal
> linguaggio usato dal tuo sito web/applicazione, e dalla sintassi di quel
> linguaggio.
>
> Questi dati possono essere utilizzati in locazioni diverse all'interno
della
> stessa applicazione. Un'applicazione ben scritta mostrerà la scelta
> dell'utente con la variabile license_name come conferma. Ad esempio "Per
> l'opera da te caricata é stata selezionata la licenza
> Attribution-Noncommercial." Potresti avere il bisogno di conservare le
> variabili license_url e license_code all'interno della tua applicazione,
> molto probabilmente in un database associato alle contribuzioni ricevute.
Di
> nuovo, il metodo esatto e il codice usati per immagazzinare informazioni
> sulla licenza dipenderà dalla tua configurazione, dal setup, e dalle
opzioni
> di storaggio.
>
> Parte 3: Visualizzare le informazioni sulla licenza
> Il passo finale nell'incorporare le licenze Creative Commons all'interno
del
> tuo sito web o applicazione consiste nel mostrare ad altri utenti le
> informazioni sulla licenza. Per un tipico sito, ci sarà bisogno di mettere
> in output un po' di HTML e RDF (Resource Description Framework)
all'interno
> dell'HTML. Se invece si tratta di un'applicazione, potremo incorporare le
> informazioni all'interno degli stessi file.
>
> Output HTML per opere brevettate
> Il modo più trasparente per mostrare una licenza Creative Commons é
> applicare l'etichetta "Some Rights Reserved" oppure "No Rights Reserved"
> accanto all'opera. L'HTML generico per fare questo é il seguente:
>
> <!-- Creative Commons License -->
> <a href="{license_url}">
> <img alt="Creative Commons License" border="0"
> src="{license_button}" /></a>
> <br />
> Quest'opera é brevettata con una
> <a href="{license_url}"
> >Licenza Creative Commons</a>.
> <!-- /Licenza Creative Commons -->
> Se hai immagazzinato la variabile license_url nel database della tua
> applicazione, puoi recuperarlo con una query apposita e immetterlo nel
campo
> {license URL} indicato sopra. Il codice darà in output un'etichetta ed un
> messaggio come quelli alla fine di questa pagina. Come viene riportato
nella
> nostra guida per etichettare in HTML, consigliamo di modificare la frase
> "Quest'opera é registrata..." in qualcosa di più specifico.
>
> L'ultimo po' di HTML da mandare in output sono i metadati RDF, incorporati
> all'interno di un commento HTML. Qui di seguito trovi il minimo del minimo
> dell'RDF necessario per l'output RDF. Va messo immediatamente dopo L'HTML
> per l'etichetta:
>
> <!--
> <rdf:RDF xmlns="http://web.resource.org/cc/"
>     xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/"
>     xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#">
> <Work rdf:about="">
> <license rdf:resource="{license_url}" />
> </Work>
> </rdf:RDF>
> -->
> Incoraggiamo i programmatori ad aggiungere RDF personalizzato basato su
> qualsiasi metadata esistente, incluse le stesse informazioni della
licenza.
> Esso potrà poi essere utilizzato per motori di ricerca e applicazioni
> specializzate che possano vagare nel web a mo' di crawler alla ricerca di
un
> particolare RDF e catalogare l'informazione. Qui di seguito trovate tutte
le
> possibilità per l'RDF.
>
> dc:titolo
> Un titolo o il nome della risorsa
> dc:descrizione
> Un testo che descriva la risorsa.
> dc:soggetto
> Frasi e parole chiave che descrivono l'argomento della risorsa.
> dc:publisher
> A cc:L'agente che mette la risorsa a disposizione.
> dc:creatore
> A cc:L'agente che ha creato la risorsa.
> dc:contributor
> An cc:Agente che ha partecipato alla creazione della risorsa.
> dc:diritti
> The cc:L'agente che detiene i diritti della risorsa.
> dc:data
> Una data per la registrazione della risorsa.
> dc:formato
> Il Media Type della risorsa.
> Esempi: "text/plain," "audio/mpeg".
> dc:type
> Il DCMI Type (schema) della risorsa.
> Esempi: <http://purl.org/dc/dcmitype/Image>,
> <http://purl.org/dc/dcmitype/Sound>.
> dc:source, cc:derivativeWork
> Un'opera da cui è stata registrata la risorsa.
> cc:license
> Una licenza di copyright per la risorsa, una licenza strutturata
cc:License.
> Se ci sono due cc:licenses, allora il detentore della licenza può
scegliere
> quella che preferisce.
> Gli agenti (persone o cose che agiscono) e le licenze possono utilizzare
> naturalmente la stessa struttura per fornire i rispettivi nomi, date,
ecc...
>
> Le licenze sono descritte dalle loro caratteristiche, di cui esistono tre
> tipi:
>
> Permessi (diritti garantiti dalla licenza)
> Riproduzione
> l'opera può essere riprodotta
> Distribuzione
> l'opera (e, se autorizzati, opere derivate) può essere distribuita,
mostrata
> pubblicamente e pubblicamente eseguita
> Opere derivate
> opere derivate possono essere create e riprodotte
> Divieti (utilizzi proibiti dalla licenza)
> Uso commerciale
> i diritti possono essere esercitati per scopi commerciali
> Requisiti (restrizioni imposte dalla licenza)
> Avviso
> Gli avvisi di copyright e licenza devono essere mantenuti intatti
> Attribuzione
> deve essere dato credito al detentore dei diritti e/o all'autore
> ShareAlike
> le opere derivate, se autorizzate, devono essere brevettate sotto gli
stessi
> termini dell'opera originale
> Nota: queste caratteristiche hanno solo funzione di avvertimento. Sono
> intese per descrivere le caratteristiche della licenza; non sono esse
stesse
> parte della licenza. Per la specifica implementazione di ciascuna
> caratteristica, come per altri dettagli che potrebbero non essere stati
> incorporati all'interno dell'RDF, si rimanda al testo originale della
> licenza. La licenza dovrebbe sempre essere linkata dai metadata.
>
> Di seguito un esempio di file completo:
>
> <rdf:RDF xmlns="http://web.resource.org/cc/"
>     xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/"
>     xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#">
> <Work rdf:about="http://example.org/gnomophone.mp3">
>   <dc:title>Compilers in the Key of C</dc:title>
>   <dc:description>A lovely classical work on compiling
> code.</dc:description>
>   <dc:creator><Agent>
>     <dc:title>Yo-Yo Dyne</dc:title>
>   </Agent></dc:creator>
>   <dc:rights><Agent>
>     <dc:title>Gnomophone</dc:title>
>   </Agent></dc:rights>
>   <dc:date>1842</dc:date>
>   <dc:format>audio/mpeg</dc:format>
>   <dc:type rdf:resource="http://purl.org/dc/dcmitype/Sound" />
>   <dc:source rdf:resource="http://example.net/gnomovision.mov" />
>   <license
rdf:resource="http://creativecommons.org/licenses/by-nd-nc/1.0/"
> />
>   <license rdf:resource="http://www.eff.org/IP/Open_licenses/eff_oal.html"
> />
> </Work>
>
> <License rdf:about="http://creativecommons.org/licenses/by-nd-nc/1.0/">
>   <permits rdf:resource="http://web.resource.org/cc/Reproduction" />
>   <permits rdf:resource="http://web.resource.org/cc/Distribution" />
>   <requires rdf:resource="http://web.resource.org/cc/Notice" />
>   <requires rdf:resource="http://web.resource.org/cc/Attribution" />
>   <prohibits rdf:resource="http://web.resource.org/cc/CommercialUse" />
> </License>
> </rdf:RDF>
>
> Come punto di riferimento riportiamo qui un file con gli output basilari
> HTML e RDF per tutte le 11 licenze e le opzioni di pubblico dominio.
>
> Considerazioni sullo storaggio e sui dati
> Se hai un'applicazione web che permette agli utenti di selezionare le
> licenze per i loro contributi, ti sarà probabilmente utile tenere traccia
> delle loro selezioni in un database. A seconda della tua applicazione, il
> tuo modello di dati dovrà permettere almeno di immagazzinare la variabile
> URL della licenza, oltre ai record della contribuzione. Se volessi
> automatizzare completamente l'output dinamico di licenze sulle pagine
della
> tua applicazione, potresti anche avere bisogno di immagazzinare il nome
> della licenza, il suo codice e la relativa etichetta.
>
> Conclusione
> Permettere agli utenti di selezionare una licenza, lavorare con i dati
delle
> licenze e restituire informazioni riguardo le opere brevettate sono le tre
> parti necessarie per integrare license Creative Commons nella tua
> applicazione.
>
> _________________________________________________________________
> Help STOP SPAM with the new MSN 8 and get 2 months FREE*
> http://join.msn.com/?page=features/junkmail
>
>
>
> ------------------------------
>
> _______________________________________________
> Cc-it mailing list
> Cc-it a lists.ibiblio.org
> http://lists.ibiblio.org/mailman/listinfo/cc-it
>
>
> End of Cc-it Digest, Vol 7, Issue 24
> ************************************





Maggiori informazioni sulla lista cc-it