Fwd: [Cc-it] Traduzioni urgenti per Creative Commons.org (Prima parte, trad. CC)

Alberto Gilardi alberto_gilardi a libero.it
Sab 5 Giu 2004 04:54:03 EDT


> Lorenzo de Tomasi ha scritto:
> Mi ha contattato Christiane per chiedermi la traduzione in italiano
> dei seguenti termini e frasi. Ovviamente per il prima possibile.
> Direi che e' importante discuterne insieme in lista, confrontandosi
> anche con il testo legale http://gemelli.polito.it/ccitalia/index.php/Licenza_Tradotta
> Occorre anche separare le traduzioni che riguardano direttamente Fsf Italia e inviarle per l'avvallo a italy a fsfeurope.org
> Buon lavoro a tutti quanti :-)

Certo che tradurre singole frasi separate dal loro contesto e' piuttosto
rischioso, sarebbe meglio avere la possibilita' di inserirle nel loro
contesto originale, cosi' si eviterebbero grossi errori.
Non mi e' stato possibile confrontarle con il /testo legale/, perche' il
link attualmente non funziona.
La dove possibile ho fatto riferimento alle mie proposte di modifica al
/testo legale/.
Con cio' voglio dire che non mi assumo alcuna responsabilita' (in
negativo) per le traduzioni che seguono, il merito invece si', quello me
lo prendo tutto!! :-D
Scherzi a parte, segnalero' con un asterisco(*) i termini che mi hanno
lasciato piu' perplesso.

> Ecco l'elenco:
> 
>> You must give the original author credit.
> 
>  Devi riconoscere la paternita'(*) dell'autore originario
> 
(*) Altre possibili traduzioni sono "Devi riconoscere l'autore
originario" o "Devi riconoscere i meriti dell'autore originario". Per
le ragioni di questa scelta, vedi sotto quanto scritto nella nota alla
traduzione del termine "/Attribution/".
> 
>> You must give the original author and the performer credit.
> 
>  Devi riconoscere la paternita'(*) dell'autore originario e dell'esecutore.
> 
(*) Altre possibili traduzioni erano "Devi riconoscere l'autore
originario e l'esecutore" o "Devi riconoscere i meriti dell'autore
originario e dell'esecutore". Per le ragioni di questa scelta, vedi
sotto quanto scritto nella nota alla traduzione del termine "/Attribution/".
> 
>> The licensor permits others to copy, distribute, display, and perform 
>> the work. In return, licensees must give the original author credit.
> 
>  Il licenziante acconsente che altri copino, distribuiscano,
>  esibiscano(*) ed eseguano l'opera. In cambio il licenziatario deve
>  riconoscere la paternita' dell'autore originale.
> 
(*) Il concetto di "esibizione" puo' andare bene per tutte le opere? :-\
> 
>> Attribution
> 
>  Paternita'(*)
> 
(*) Riguardo a questo termine, sono particolarmente perplesso.
Attualmente mi vengono in mente due diverse traduzioni possibili:
"/Attribuzione/" e "/Paternita'/". Il primo termine non ha (AFAIK) un
preciso significato nel gergo legale italiano, pertanto la prima opzione
sarebbe di tradurlo con "/Attribuzione/" e quindi /tecnicizzare/ il
termine, ovvero fargli assumere un significato gergale estraneo al suo
significato comune (es. "ferro" per "pistola", in gergo criminale).
L'inconveniente e' che tale significato sarebbe difficilmente
percepibile ai "non addetti ai lavori". L'altra opzione e' l'esatto
opposto. Il termine "/Paternita'/" ha un significato ben preciso nel
gergo legale italiano, usarlo in questo contesto potrebbe essere
rischioso. Inteso in questo senso infatti "*Attribution*" e' un
diritto inderogabile dell'autore in base al diritto italiano e a buona
parte del diritto dell'Europa continentale, ma visto che nessuna
/partner institution/ europea ha sinora sollevato il problema, mi sorge
il dubbio che non sia stato inteso in questo senso.
Prima di decidere il punto insomma (IMHO) e' necessaria /a priori/ una
decisione /politica/ sull'estensione dei diritti dell'autore. (visto il
clima attuale, una tutela forte dei diritti dell'autore -attraverso
la traduzione del termine "*Attribution*" con "/Paternita'/"- potrebbe
forse incoraggiare l'accoglimento delle licenze CC presso istituzioni
come la Siae e le altre /collecting societies/ europee).
> 
>> You may not use this work for commercial purposes.
> 
>  Non puoi usare quest'opera a scopo di lucro(*). 
>
(*)/Commercial use/ e /use for commercial purpose/ sono sinonimi?
L'/attivita' commerciale/ e' un concetto legale vero e proprio in
Italia, e la nostra nozione non coincide con quella statunitense.
In assenza di un contesto si puo' solo supporre...
IMHO rispetto alla traduzione piu' letterale "Non puoi usare quest'opera
per fini commerciali", forse questa particolare traduzione rispecchia
maggiormente l'idea (mia?) che non si puo' trarre alcun profitto
economico dall'opera senza il permesso esplicito del licenziante. :-\
> 
>> The licensor permits others to copy, distribute, display, and perform 
>> the work. In return, licensees may not use the work for commercial 
>> purposes -- unless they get the licensor's permission.
> 
>  Il licenziante acconsente che altri copino, distribuiscano,
>  esibiscano(*) ed eseguano l'opera. In cambio i licenziatari non possono
>  usare l'opera a scopo di lucro(**) -- a meno che non abbiano ottenuto il
>  permesso del licenziante. 
> 
(*) Il concetto di "esibizione" puo' andare bene per tutte le opere? :-\
(**) Vedi nota alla traduzione precedente
> 
>> Noncommercial
> 
>  Non a scopo di lucro(*)
> 
(*) Vedi nota alla traduzione precedente
> 
>> You may not alter, transform, or build upon this work.
> 
>  Non puoi modificare, trasformare o costruire su* quest'opera.
> 
(*)"/Costruire su/" in italiano e' davvero una pessima resa, ma non mi
e' venuto in mente nulla di meglio :-[
> 
>> The licensor permits others to copy, distribute, display and perform 
>> only unaltered copies of the work -- not derivative works based on it.
> 
>  Il licenziante acconsente che altri copino, distribuiscano,
>  esibiscano(*) ed eseguano solo copie inalterate dell'opera -- non opere
>  derivate, basate su di essa.
> 
(*) Il concetto di "esibizione" puo' andare bene per tutte le opere? :-\
> 
>> No Derivative Works
> 
>  No Opere Derivate
> 
>> If you alter, transform, or build upon this work, you may distribute 
>> the resulting work only under a license identical to this one. 
>> The licensor permits others to distribute derivative works only under 
>> a license identical to the one that governs the licensor's work.
> 
>  Se tu modifichi, trasformi o costruisci su quest'opera, puoi distribuire
>  l'opera risultante, solo sotto una licenza identica a questa.
>  Il licenziante acconsente che altri distribuiscano opere derivate solo
>  se tutelate sotto una licenza identica a quella che tutela l'opera
>  del licenziante.
> 
>> Share Alike
> 
>  "Impegno a Condividere"
> 
>> The Commons Deed is not a license. It is simply a handy reference for 
>> understanding the Legal Code (the full license) — it is a human-readable 
>> expression of some of its key terms. Think of it as the user-friendly 
>> interface to the Legal Code beneath. This Deed itself has no legal value, 
>> and its contents do not appear in the actual license.
> 
>  Il Commons Deed non e' una licenza. E' semplicemente un riferimento pratico
>  per capire il Linguaggio(*) Legale (la licenza completa) — e' una esposizione
>  umanamente comprensibile di alcuni dei punti chiave della Licenza completa.
>  Consideralo come una interfaccia amichevole verso il Linguaggio(*) Legale
>  sottostante. Il Commons Deed in se' non ha valore legale ed il suo testo non
>  compare nella vera licenza.
> 
(*) Il termine "Codice" per i paesi di /civil law/ (tra cui l'Italia) ha
un significato "legale" molto specifico, che tradotto alla lettera
rimane piuttosto ambiguo, L'intera frase e' giocata sulla contaminazione
con il gergo informatico, (Il Commons Deed sta al linguaggio legale come
il "codice sorgente" sta al "linguaggio-macchina"). Non e' un granche'
come traduzione, ma non ho saputo fare di meglio. O:-)
> 
>> Creative Commons is not a law firm and does not provide legal services. 
>> Distributing of, displaying of, or linking to this Commons Deed 
>> does not create an attorney-client relationship.
> 
>  L'associazione Creative Commons non e' uno studio legale e non fornisce
>  servizi di consulenza legale. 
>  La distribuzione, l'esibizione, o il collegamento a questo Commons Deed
>  non instaura un rapporto avvocato-cliente.
> 
>> The Commons Deed is not a license. It is simply a handy reference for 
>> understanding the Legal Code (the full License) — it is a human-readable 
>> expression of some of its key terms. 
>> This Deed itself has no legal value, and its contents do not appear in 
>> the actual License. The actual terms of the license is set forth by 
>> the Legal Code. Please click here to see the full License.
> 
>  Il Commons Deed non e' una licenza. E' semplicemente un riferimento pratico
>  per capire il Linguaggio(*) Legale (la Licenza completa) — e' una esposizione
>  umanamente comprensibile di alcuni dei punti chiave della Licenza completa.
>  Il Commons Deed in se' non ha valore legale ed il suo testo non compare nella
>  licenza reale. I veri termini di licenza sono esposti dal Linguaggio(*) Legale.
>  Per Favore prema qui per vedere la Licenza completa.
> 
(*) Il termine "Codice" per i paesi di /civil law/ (tra cui l'Italia) ha
un significato "legale" molto specifico, che tradotto alla lettera
rimane piuttosto ambiguo, L'intera frase e' giocata sulla contaminazione
con il gergo informatico, (Il Commons Deed sta al linguaggio legale come
il "codice sorgente" sta al "linguaggio-macchina"). Non e' un granche'
come traduzione, ma non ho saputo fare di meglio. O:-)
> 
>> Creative Commons and Creative Commons Japan are not law firms, 
>> and distributing of or displaying of, or linking to the Commons Deed 
>> does not constitute an offer of legal advice or any other legal services.
>> Creative Commons and Creative Commons Japan are not a party to the License 
>> underlying this Commons Deed, and disclaim liablity for damages resulting 
>> from any use of the Commons Deed and the underlying License.
> 
>  L'Associazione Creative Commons e Creative Commons Japan non sono studi legali,
>  e la distribuzione, l'esibizione, o il collegamento al Commons Deed
>  non costituiscono un'offerta di consulenza legale o di qualsivoglia altro
>  servizio legale.
>  L'Associazione Creative Commons e Creative Commons Japan non sono parti
>  dell'Accordo di Licenza sottostante a questo Commons Deed, e dichiarano
>  di non essere responsabili per i danni risultanti da qualunque uso del
>  Commons Deed e della Licenza sottostante.
> 
>> The Product licensed under Creative Commons License are provided by 
>> the person who applied the License. Creative Commons and 
>> Creative Commons Japan make no warranties regarding the title 
>> of the licensor. 
>> Please read here for information regarding the application of licenses 
>> and exploitation of the Product licensed under Creative Commons licenses. 
> 
>  I Prodotti(*) licenziati sotto una Licenza Creative Commons sono forniti
>  dalla persona che ha applicato la licenza. Creative Commons e
>  Creative Commons Japan non forniscono garanzie sul titolo del licenziante.
>  Per Favore legga qui di seguito per ottenere informazioni sull'applicazione
>  di licenze e sullo sfruttamento dei Prodotti(*) licenziati sotto licenze
>  Creative Commons.
> 
(*) Ho tradotto "Prodotti" anziche' "Prodotto" perche' anche se il
termine e' al singolare, il verbo e' al plurale, quindi ho ipotizzato un
/lapsus calami/. Ho tradotto anche il secondo termine al plurale per
coerenza, anche se e' alquanto improbabile che anche in questo caso vi
sia stato un errore, ma in mancanza di altri indizi ho preferito evitare
distorsioni. :-\
> 
>> Your fair use and other rights are in no way affected by the above.
> 
>  Le tue libere utilizzazioni e gli altri diritti non sono un alcun modo
>  influenzati da quanto sopra.
> 
>> Your rights to exploit the work based on the limitations to copyright 
>> clauses and other rights are in no way affected by the above.
> 
>  I tuoi diritti a sfruttare l'opera in base alle limitazioni pattizie
>  al diritto d'autore e gli altri diritti non sono in alcun modo
>  influenzati da quanto sopra(*)
>
(*) Questa e' solo una "*proposta*" di traduzione. In questo
caso si sente davvero la mancanza del contesto, non sono assolutamente
riuscito a capire in modo chiaro il senso della frase. :'(
> 
>> to make commercial use of the work
> 
>  utilizzare l'opera a fini di lucro(*)
>
(*) Anche in questo caso, senza un contesto, e' impossibile essere
sicuri. In particolare /commercial use/ e /use for commercial purpose/
sono sinonimi? Questa particolare traduzione rispecchia l'idea (mia?)
che non si puo' trarre alcun profitto economico dall'opera senza il
permesso esplicito del licenziante. :-\
L'/attivita' commerciale/ e' un concetto legale vero e proprio in
Italia, e non credo che la nostra nozione coincida con quella statunitense.
> 
>> to copy, distribute, display, and perform the work
> 
>  copiare, distribuire, esporre ed eseguire l'opera
> 
>> to copy, distribute, display, perform, present, publicly transmit, 
>> and recite the work
> 
>  copiare, distribuire, esporre, eseguire, offrire, trasmettere
>  pubblicamente e recitare l'opera
> 
>> to make derivative works
> 
>  realizzare opere derivate

Credo che da qui in poi siano licenze FSF.








Maggiori informazioni sulla lista cc-it