[Cc-it] proposta di applicazione delle CCL

Andrea Gaggiotti andro_ita a yahoo.it
Gio 3 Giu 2004 06:44:01 EDT


At 08.27 03/06/2004 +0200, Lorenzo De Tomasi wrote:
>[...]
>Alcune considerazioni e dubbi:
>1. uno strumento come un wiki ben si adatta alla modifica di opere 
>esclusivamente testuali o ipertestuali, con immagini, filmati, ecc. 
>integrati nel testo in modo abbastanza semplice.
>Risulterebbe abbastanza difficile applicarlo ad un impaginato complesso in 
>cui l'integrazione tra oggetti non testuali è molto forte. In particolare 
>non sarebbe possibile produrre direttamente con il wiki il prodotto 
>finito. Potrebbe esserlo per formati aperti fondati su Xml (come Svg per 
>la grafica vettoriale).
>2. Ti consiglierei di prendere in considerazione il progetto tutto 
>italiano in via di sviluppo http://platypuswiki.sourceforge.net/, di un 
>wiki basato sul web semantico che permetterà di produrre contenuti in 
>Xhtml e Rdf, poi facilmente convertibili in altri formati, come rtf o pdf, 
>in modo pressoché automatico.

Io ritengo che bisognerebbe trovare uno strumento che non vincoli nel 
formato utilizzato, sarebbe troppo restrittivo.
Immaginiamo che l'autore abbia scritto in formato LaTeX (o in un altro 
formato, non importa) un testo che un traduttore vuole tradurre.
Sarebbe più pratico poter permettere al traduttore l'utilizzo del formato 
originale, anche per una maggiore attinenza con la forma grafica che 
l'autore originale voleva mostrare (stiamo parlando, per ora d mere 
traduzioni e non di elaborazioni personali del testo originale).
Non limitando i tipi di formato possibili, chiunque potrebbe contribuire 
senza dover imparare un formato differente da quello che è abituato a d 
usare. In tal modo ci sarebbe più stimolo ad inserire le traduzioni nel 
sito (o meglio, ci sarebbe meno riduzione dello stimolo a causa delle 
difficoltà di imparare un formato differente).

Ciao ciao,
Andrea 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it