[Cc-it] Re: [ComunitÓ] [Associazione] Valutare i vantaggi effettivi

Lorenzo Salvadorini dev a framalo.net
Mar 27 Lug 2004 14:31:00 EDT


Alle 11:35, lunedý 26 luglio 2004, Ado Pieretti ha scritto:
> > la via e le
> > metodologie tramite le quali possono essere costituite.
>
> Per quanto riguarda la costituzione di una o.n.l.u.s., qui trovate tutte le
> indicazioni necessarie:
>
> http://www.citinv.it/associazioni/FAQ/suonlus.htm

Un paio di link a guide e faq per chi non sa da dove cominciare le potete 
trovare anche qui:

http://italy.peacelink.org/volontariato/indices/index_890.html


> Inoltre, nei limiti della mia esperienza personale (mi riferisco a tutti
> quei problemini pratici che possono sorgere nel gestire un'associazione),
...
> giurista (chi gestisce un'associazione capirÓ certamente il senso delle mie
> parole).

Condivido quanto dici, "dal basso" delle mie piccole esperienze 
associative :-)

Inoltre insieme agli aspetti giuridici, non mi sembrano di secondo piano altri 
aspetti, come l'identita' di questa ipotetica associazione e soprattuto gli 
scopi che si darebbe. 
Sempre per la mia piccola esperienza, leggendo uno statuto non e' che si 
capisca tutto: il "taglio" dell'associazione, la sua maggiore o minore 
apertura, quali soggetti mira a coinvolgere, ...
Tutto sommato, mi pare una idea un po' prematura, rispetto al lavoro di base 
di avere delle licenze localizzate e un sito che le faccia conoscere, ma 
ammetto di non leggervi sempre fino all'ultimo post, quindi magari e' 
un'impressione sbagliata.

> anzi, Ŕ proprio per esperienza diretta che posso dire che un
> membro-giurista fa sempre comodo! ;-)

si, pero' nelle nostre Onlus (Associazioni e Cooperative Sociali del mio 
territorio) non manca mai nemmeno il socio "commercialista" :-)


Un saluto a tutti,
Lorenzo.




Maggiori informazioni sulla lista cc-it