[Cc-it] Re: Associazione CC

Ado Pieretti cc a copyzero.org
Mar 27 Lug 2004 12:59:59 EDT


> thomas: concordo con Gilardi rispetto al fatto che sia essenziale, prima di ingabbiarci in una forma legale, discutere in forma approfondita degli obiettivi che ci prefiggiamo. Oltretutto la forma associativa lascia alquanto liberi rispetto alle scelte organizzative e di scopi.

Siamo già "ingabbiati": e in qualcosa di molto più vincolante di una mera 
forma giuridica. E' evidente che CC non potrà essere un'associazione 
sportiva o perseguire l'obiettivo di promuovere la caccia e la pesca. :-)
Ripeto: non bisogna confondere gli obiettivi statutari (cioè quelli elencati 
in dettaglio nello statuto: che evidentemente vengono specificati in fase di 
redazione dello stesso) dai principi e scopi generali, che certamente 
saranno menzionati nello statuto, ma sui quali possiamo, già sin d'ora, 
discutere. Spero di avere ulteriormente chiarito l'equivoco. 

 

> La stesure di uno statuto è attività essenziale [0] alla vita stessa dell'associazione, e questo non può prescindere da una discussione dettegliata degli scopi e dei propositi da parte di coloro che si sono finora impegnati in questa lista e che si vorranno impegnare da ora o peer il futuro, tutti egualmente legittimati.

Sottoscrivo. 

 

> Thomas: la natura del rapporto fra lista e PI è sempre stata un  po' ambigua. Ora lo è meno che in passato, ma ciò non vuol dire che non sia ancora in grado di creare fraintendimenti rispetto ai rispettivi ruoli.
> Pernso che questo sia un aspetto da tenere in conto nello statuto.
> In ogno caso ritengo che gli utili consigli che le PI possono fornire come PI e come singoli associati vadano presi in debita considerazione.

I consigli si accettano anche dagli sconosciuti.
Si parlava della possibilità da parte delle PI di emendare lo statuto, 
indipendentemente dalla loro "doppia giacca" (cioè dall'essere anche parte 
costituente dell'associazione CC): lo vedo in netto contrasto con quanto 
detto da Ricolfi. Tutto qui. 

 

> Forse più che di formalismi abbiamo bisogno di partecipazione 

Le domande invitano alla partecipazione: "C'è questa occcasione! Vuoi tu 
partecipare?". Se invece devo trovare l'invito spulciando una mailing 
list... 

> e più che di votazioni di consenso.

Per misurare il consenso occorre un metro, e dove non c'è il metro non c'è 
democrazia. 


Ciao, Ado. 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it