R: [Cc-it] Associazione CC

Ado Pieretti cc a copyzero.org
Dom 25 Lug 2004 14:15:35 EDT


> Occorre fare in modo che questa associazione non sia *fagocitata* da 
> realtà esterne (ne tantomeno ****strumentalizzata****)

Sono pienamente d'accordo: come ho già detto, credo che un primo paletto da 
mettere dovrebbe essere proprio quello di accettare un solo elemento 
proveniente da altre organizzazioni. Perché se arrivano 10, 20 elementi da 
realtà esterne già organizzate e questi stessi elementi si ritrovano ad 
avere potere decisionale è chiaro che la fagocitazione è inevitabile 
(indipendentemente dal fatto che l'ingresso avvenga in buona fede e a titolo 
personale)! :-)
Per questo motivo, posso dire fin d'ora che, se nascerà l'associazione CC, 
un solo membro del consiglio direttivo della mia associazione ne prenderà 
parte (e non è affatto detto che sia io!), così come un solo membro del 
consiglio direttivo della mia associazione è iscritto a questa lista.
Gli altri facciano un po' come credono. 

 

> Occorre trovare un "criterio" per l'introduzione dei soci.
> (ma chi lo determina? Con che "diritto"?)

Il criterio è generalmente indicato nello statuto. 

 

> Occorre scrivere uno statuto a prova di bomba.
> Occorre stabilire in che maniera le azioni dell'associazione sono proposte 
> e votate.
> (una lista pubblica ad hoc?)  
> 
> ...e chissà poi cos'altro.  
> 
> Non mi pare uno scherzo. 
 

Certo che non lo è, ma se qualcuno qui ha voglia di scherzare, lo dica 
subito. :-) 

 

Ciao, Ado. 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it