[Cc-it] Re: Perplessita` sul sito web

scarph a autistici.org scarph a autistici.org
Ven 16 Lug 2004 16:10:19 EDT


> Pinna scrive:
> personalmente, mi piace l'idea di un sito dedicato alle licenze creative
> commons sviluppato dalla comunita' delle persone che sono interessate a
> usare e diffondere queste licenze: un sito come quello che mira ad essere
> www.creativecommons.it, indipendente dalle partner institution e
> potenzialmente complementare ad esse (almeno questa e' l'idea che mi
> sono fatto di quello che puo' essere www.creativecommons.it).

...e a me sembra importantissimo soprattutto questo aspetto.
Quando, circa due anni fa, ho iniziato a pubblicare musica sul web, il
fatto che esistessero le licenze CC, anche se erano espressione della
scintillante e irraggiungibile, almeno allora, comunita' ''GPL'' USA, e'
stato come trovare una bombola di ossigeno durante una faticosa apnea.
Per chi come me di giuridichese non ne capisce una mazza, il fatto che
esista un'interfaccia umana tra PI e utenti e' essenziale.
Quindi credo che, al di la' degli aspetti formali, damero
utilizzatore/utente, il lavoro portato avanti dal sito e, soprattutto,
dalla ML sia almeno indispensabile.
Mi turba tanto il fatto che esista cmq questa distanza clamorosa tra PI e
la comunita' di ''appassionati'' che anima la ML e che utilizza
giornalmente le licenze.
Capisco le problematiche giuridico-legali, ma se una cosa ho imparato
durante questi anni di web e di soggettivazione tecno-politico-rizomorfica
:)) e' che non e' possibile scindersi: sei sempre in gioco, anche quando
ti tiri fuori.

Piccolo strampalato appello alle PI:

usate strani pseudonimi, fate finta di niente, ma buttatevi nella mischia
pure voi, non abbiate la pretesa di fare finta che non esista una
comunita' di persone che le licenze le usa e le propone tutti i giorni,
magari sbagliando e facendo cazzate, ma che porta avanti cmq la sua
storia.
Volenti o nolenti stiamo facendo la stessa cosa: dare il nostro contributo
alla liberta' dei nostri saperi.
Trovo assurdo che non ci sia partecipazione diretta delle PI nella lista o
nel sito, che ci si ponga problemi come quello di utilizzare il logo ecc.,
soltanto perche' chi ha creato la lista ed il sito non e' stato
direttamente e ufficialmente investito.
Scusatemi se sono un idiota a dire queste cose, lo so che ognuno c'ha i
suoi problemi di tempo, di sbattimenti, di lavoro, ecc. che ogni persona
che contribuisce a tutto 'st'ambaradam lo fa volontariamente e perche' e'
una sua passione. Ma appunto una passione, anche se giuridico-legale, se
non si condivide a che cosa serve?

Vi abbraccio e scusate il delirio...devo lascia' perde er vino :)))
S*phz




Maggiori informazioni sulla lista cc-it