[Cc-it] Re: discussione licenze

Mr May mrmay a autistici.org
Mer 21 Gen 2004 17:14:48 EST


Mr May, in un momento di standby mentale, scrisse:

> Penso che il bollino SIAE sia obbligatorio sia in caso di distribuzione a
> pagamento sia in caso di distribuzione gratuita poichè le licenze Creative
> Commons non sono ancora state istituzionalizzate dalla legge italiana.
> Tant'è vero che una qualunque casa di duplicazione CD (ad esempio
> http://www.duplicacd.com/_siae.htm ) prima di effettuare la riproduzione
in
> copie del supporto master, deve corrispondere il compenso dovuto per
diritto
> d'autore per la registrazione delle opere musicali protette, per la
> riproduzione in copie e per la distribuzione, anche se gratuita, degli
> esemplari. Queste attivita' sono infatti soggette ai diritti esclusivi
> dell'autore (articoli 13 e 61 della legge n. 633/1941).
> Un saluto
> Mr May

 nell'ipotesi in cui l'autore non sia iscritto alla siae, non è chiaro però
in quale caso (distribuzione a pagamento o distribuzione gratuita) l'autore
sia obbligato ad appiccicare il mitico bollino.
Quindi, switchando in cervello su "ON", ho scoperto che:
"La Legge n. 248/2000, "Nuove norme di tutela del diritto d'autore", che
integra le norme preesistenti (Legge sul diritto d'autore, n. 633/1941)
stabilisce che il contrassegno venga applicato su ogni supporto contenente
programmi per elaboratore o multimediali nonche' su ogni supporto (CD,
cassette audio e video, CD Rom, DVD, ecc.) contenente suoni, voci o immagini
in movimento che reca la fissazione di opere o di parti di opere tra quelle
protette dalla legge sul diritto d'autore (art. 1, primo comma, legge
n.633/1941) destinati al commercio o che vengano ceduti in uso a qualunque
titolo a fine di lucro (art. 181 bis, legge n. 633/1941)." Fonte:
http://www.duplicacd.com/_siae.htm

Pare quindi che la distribuzione gratuita sia consentita.

Mr May




Maggiori informazioni sulla lista cc-it