[Cc-it] Re: Licenze Sampling & C.

Lorenzo De Tomasi lorenzo.detomasi a creativecommons.it
Gio 30 Dic 2004 17:21:01 EST


Scusate se non sono stato abbastanza chiaro.
Non ho proposto di tradurre le licenze complete, ma tutte le sezioni
informativo-divulgative a esse correlate, che sono parte fondamentale del
sito (probabilmente la pi¨ visitata).
Se cliccate questo link http://creativecommons.org/license/?lang=it potete
notare che oltre alle 6 licenze standard (a cui si accede rispondendo alle 2
domande), ci sono altre licenze:
- donazione al pubblico dominio
- Pubblico Dominio
- Developing Nations
- Sampling
- Diritto d'autore dei padri fondatori
- CC-GNU GPL
- CC-GNU LGPL
- Share Music

Se cliccate una qualsiasi di queste voci, non accedete alla licenza completa
(codice legale), ma a ulteriori pagine esplicative e di selezione. Guardate
ad esempio: http://creativecommons.org/license/sampling?lang=it o
http://creativecommons.org/license/publicdomain-2?lang=it

Sono queste pagine (ora parzialmente tradotte) che propongo di
italianizzare. Non voglio sovrappormi al lavoro delle Ai :-)
Per quanto riguarda le licenze complete, personalmente lascerei il testo in
inglese fino a quando non sarÓ disponibile l'adattamento delle Ai. In questo
modo all'utente sarÓ ben chiaro che sta adottando la licenza internazionale.

Anche la proposta di Danilo non Ŕ da scartare,

> tradurre i draft, e solo il draft, delle
> licenze come la public domain dedication (ovvero le licenze "non tradotte
> dalle A.I", o il founders' copyright, incompatibili con il "nostro"
> ordinamento) specificando che sono "traduzioni a scopo divulgativo e
> nient'altro".
> (quello che pi¨ o meno facciamo nel disclaimer)

ma andrebbe specificato *molto bene* che si tratta di bozze.
Volendo questa bozza potrebbe anche essere un link dalla licenza completa in
inglese.

> Ci sono tantissime pagine e sezioni praticamente pronte e ancora offline.
> perchŔ non pubblicare quelle?

A mio parere le sezioni che propongo di tradurre sono alla pari, se non di
maggiore importanza rispetto a quelle proposte da Danilo.
Chi spiega altrimenti a chi visita il sito per adottare una licenza che solo
6 licenze sono tradotte e adattate?
Penso che gli utenti adottino anche le altre licenze (ad esempio penso che
molti siano interessati alla sampling), visto che ne hanno la possibilitÓ...
credo sia fondamentale essere chiari nelle pagine informative, specificare
che adottano le licenze internazionali e che presentano determinati
bug/"rischi" nella nostra nazione.

Inoltre, come detto dallo stesso Ricolfi, le licenze adattate non sono
ancora perfette (ad esempio in parte non possono essere utilizzate da chi Ŕ
iscritto alla Siae). Questi 'bug' andrebbero a mio parere chiariti agli
utenti, specificandoli proprio nell'iter di selezione e applicazione della
licenza a un'opera, ovvero in quella sezione 'Pubblica' o 'Scegli una
licenza' che attualmente Ŕ sul sito cc.org
http://creativecommons.org/license/?lang=it

Se avete ancora dubbi chiedetemi.

A presto,
Lorenzo




Maggiori informazioni sulla lista cc-it