[Cc-it] Re: creativecommons.it

Alberto Gilardi alberto_gilardi a libero.it
Sab 11 Dic 2004 14:23:07 EST


Nicola Alcide Grossi wrote:

> Alberto Gilardi Scrive:
>
>> Nicola Alcide Grossi wrote:
>>
>>> C'è un proverbio che dice: patti chiari, amicizia lunga.
>>> Si potrebbe fare un accordo in base al quale si stabilisce qual'è il 
>>> ruolo delle AI su creativecommons.it, qual'è il ruolo degli altri 
>>> commoners e quali sono le responsabilità di ognuno.
>>> Che dite?
>>
>> Se non sbaglio questo genere di accordi di solito si chiamano 
>> associazioni... :-)
>
> Non si sbaglia Gilardi, la frase è corretta proprio per quel "di 
> solito". :)
> Il MOU che lega le AI a CC.org non è un contratto di associazione; 
> l'accordo tra membri di creativecommons.it e AI non sarebbe un 
> contratto di associazione. In altre parole: per stabilire qual'è il 
> ruolo delle AI su creativecommons.it, qual'è il ruolo degli altri 
> commoners e quali sono le responsabilità di ognuno non c'è bisogno di 
> costituire un'associazione.
> Però, se a Lei piace l'idea dell'associazione, potrebbe cogliere 
> l'occasione per proporla/riproporla (immagino abbia già lo statuto 
> "pronto").

Concordo con Lei sulla natura non associativa del MoU che lega le AI/PI 
a CC.org
Ma non comprendo per quali ragioni esclude un eventuale futuro accordo 
associativo tra le AI/PI e i membri della lista (MoU a parte).
Sono convinto tuttavia che l'associazione sia lo strumento legale più 
idoneo per gestire quei rapporti di collaborazione che si sono 
instaurati all'interno della lista e tra quest'ultima e le AI/PI in modo 
trasparente e giuridicamente chiaro.
Ritengo inoltre che il problema del sito http:\\www.creativecommons.it 
possa essere risolto in modo più agevole attraverso il conferimento del 
dominio ad un'associazione, che comprendesse anche le AI/PI e che fosse 
riconosciuta da CC.org.
Mi è parso che anche Danilo Moi fosse favorevole a questa ipotesi.
Quanto allo "statuto", in realtà esiste solo una vecchia bozza, 
aggiornata ai suggerimenti che alcuni membri hanno ritenuto di inviarmi 
off-list.
Pur essendo convinto che si tratti di un buon brogliaccio, non credo sia 
opportuno presentare alcun documento formale prima di aver raggiunto un 
accordo sostanziale in lista. In passato, la (prematura) presentazione 
di una bozza cagionò incomprensioni e divisioni, anziché coesione.
Sarei pertanto indotto a non stringere i tempi, ma a lasciare ampio 
spazio al dibattito in lista, ed eventualmente fuori da essa.
Il 16 è ormai vicino, e spero possa rivelarsi una preziosa occasione per 
conoscersi e dialogare vis à vis..

un cordiale saluto

a.g.




Maggiori informazioni sulla lista cc-it