[Cc-it] Re: licenze e deeds in preview

Nicola Alcide Grossi copernico a larivoluzione.it
Ven 10 Dic 2004 10:43:40 EST


Nel Commons Deed io metterei un esplicito invito a prendere visione della 
licenza, perché se il licenziatario non la legge, la licenza è carta 
straccia. Ce lo insegna sempre il codice civile: si chiama *ordinaria 
diligenza*. 


Io spero che le AI si rendano conto del fatto che la lista è *veramente* un 
efficace strumento di "debugging".
Perché i troppi silenzi delle AI ("assenteismo" secondo alcuni, "latitanza" 
secondo altri), e l'ironia delle parole di De Martin ("Siamo, comunque, 
lieti di esser finalmente riusciti a pubblicare i primi tre documenti e ora 
siamo ansiosi di seguire il dibattitto che, non abbiamo dubbi, sara', come 
dice De Tomasi, vivace, interessante e costruttivo. A proposito: possiamo 
aspettarci che il primo intervento di un certo rilievo (o, se non il primo, 
uno dei primi) sia proprio suo? :-)), mi fanno pensare a una scarsa opinione 
delle AI nei confronti delle nostre intelligenze.
Ma l'ironia ha la capacità di dire tutto e il suo contrario, dunque De 
Martin potrà sempre smentirmi. E se lo farà, avrà ragione. :)
Per questo De Martin mi sta molto simpatico e non capisco perché non abbia 
un account su ceativecommons.it e non collabori attivamente al sito... (lo 
stesso discorso vale per gli altri membri delle AI): non Le/Vi interessa 
mescolarVi con noi? :) Magari ci facciamo una spaghettata tutti insieme, eh? 
Che dite? :) Si può organizzare? 

 

Saluti (cc)opernicani, Nicola. 

________________________________________ 

e-mail: nicola.grossi at creativecommons.it 




Maggiori informazioni sulla lista cc-it