[Cc-it] Re: siamo seri?

Thomas thomas.margoni a creativecommons.it
Gio 2 Dic 2004 11:49:57 EST


creatives a attivista.com wrote:

> Thomas Scrive:
>
>> Non fraintendiamo. Il senso di quelle parole che tu riporti totalmene 
>> fuori contesto era semplicemente che solo perchè siamo sul sito di 
>> cc.it questo non vuol affatto dire che non si possano prendere in 
>> considerazione altre questioni inerenti le licenze libere in Italia. 
>> Il che significa anche, ma non solo, discutere di altre licenze -se è 
>> il caso- per poterne comparare pregi e difetti, insomma per 
>> migliorare, non tanto le licenze cc, che è un compito solo 
>> marginalmente nostro- ma soprettutto aumentarne la diffusione e 
>> comprensione.
>> thomas
>
>
> Danilo Moi risponde:
> Va bene, dato che ho riportato fuori contesto cito le tue parole 
> testuali.
> Scusa comunque se ho frainteso.

E' giusto e normale chiarire le proprie posizioni, se ci capissimio 
senza farlo, probabilmente non sarebbe mai nata la tecnologia del linguaggio
:-O



> [...]
> Secondo me è in questi termini che va
> pensato il sito, fino all'estrema conseguenza di dire, se ci venisse
> posto un aut-aut "piuttosto senza marchio, ma mai senza onestà
> [...]

Vedi che assume tutto un altro significato. Ed infatti l'uso del periodo 
ipotetico conferma che di fronte ad una scelte che non credo mai ci 
verrà imposto di fare, il nostro scopo non è quello di discepoli di cc, 
ma di cercare di favorire una cultura relativa all'utilizzo di licenze 
libere.

Credo che così chiariti dovremmo essere tutti e due nuovamente su binari 
paralleli, o quasi...

> Lo hai scritto qua
> http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2004-December/001861.html
> (scarica il file eml, rinominalo con estensione txt e leggilo.)

Si, lo so dove scrivo :-P

tom



Maggiori informazioni sulla lista cc-it