[Cc-it] Archiche?

Lorenzo De Tomasi lorenzo.detomasi a creativecommons.it
Mer 1 Dic 2004 08:51:49 EST


Il giorno 30/nov/04, alle 18:04, creatives a attivista.com ha scritto:

> Thomas Scrive:
>> Lorenzo De Tomasi scrive:
>
>>> Farei diventare "Traduzioni" una sottosezione di "Collabora",  
>>> eliminando la tabella e rinviando al wiki  
>>> http://www.creativecommons.it/wiki/index.php/
>
> teniamo la pagina traduzioni e la linkiamo dai credits.
> (quella pagina serve anche per coordinare il lavoro perciò **non 
> cancellarla**: anche perchè ci impiego un bel po' ad aggiornarla!)

Non mi sarei mai permesso :-)

> Inoltre: chiedo *esplicitamente*  a Lorenzo di occuparsi solo della 
> grafica e della struttura del sito: appunto dell'"architettura 
> dell'informazione".

Hai giustamente le idee un po' confuse sull'architettura 
dell'informazione, ma è normale dato che pochi sanno esattamente di 
cosa si tratti. È una disciplina che tutti praticano più o meno 
involontariamente e che solo da qualche anno ha iniziato a definirsi 
assumendo una propria identità.

Casualmente proprio oggi, mi è arrivato il promemoria della lista di 
discussione 'Architecta' architecta a bazzmann.com , che si pone come 
obiettivo quello di promuovere anche in Italia una cultura della 
architettura dell'informazione basata sulle persone e che sta 
diventando il punto di riferimento italiano per questa disciplina.
Ho pensato di inviarvelo, nella speranza che sia cosa gradita :-)

>> Possiamo dire che l'Information Architecture è insita nella natura
>> umana stessa: nella vita quotidiana anche inconsapevolmente
>> classifichiamo oggetti, persone ed eventi.
>>
>> Tuttavia più il volume e l'eterogeneità delle informazioni aumenta,
>> più progettare l'organizzazione, o meglio, l'Architettura delle
>> Informazioni, richiede una competenza specifica.
>>
>> Infatti la strutturazione dei contenuti non è affatto insita nei
>> contenuti stessi ma è il risultato di una lunga attività di analisi e
>> di progettazione.
>>
>> Si tratta quindi di un'attività complessa che comprende:
>> - classificare, organizzare e raggruppare i contenuti
>> - rendere le informazioni chiare e accessibili agli utenti
>> - progettare i sistemi di navigazione e di ricerca dei contenuti
>> - definire la titolazione e i nomi dei link
>> - definire percorsi intuitivi per l'accesso degli utenti alle
>>   informazioni
>> - progettare i task e facilitarne l'esecuzione in modo coerente da un
>>   lato con gli obiettivi del committente e dall'altro con le
>>   aspettative dell'utente e con i suoi modelli mentali


> (il suo lavoro)
> ..i contenuti saranno controllati da altre 5 persone (per il momento)
> http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2004-November/001813.html
> (contenuti ai quali ovviamente collabori...)
> ***
> ..se non lavoriamo così non se ne cava piede.

Mi auguro sinceramente che questa tua 'presa di posizione' sia 
flessibile :-), anche perché mi sarebbe difficile
>> - classificare, organizzare e raggruppare i contenuti
>> - rendere le informazioni chiare e accessibili agli utenti
>> - definire la titolazione e i nomi dei link
senza apportare alcune modifiche direttamente ai contenuti.
Mi prometto di segnalare in ista ogni modifica prima di effettuarla 
(anche se sarebbe molto più pratico e veloce effettuarla direttamente) 
e di apportarla sul wiki ponendola tra parentesi quadre e indicando il 
mio nome come 'modificatore' [Lorenzo De Tomasi: <modifica>].
Le mie modifiche saranno difficilmente sostanziali, ma molto 
probabilmente relative solo alla struttura, all'ordine delle frasi, 
alla nomenclatura utilizzata (cercherò di uniformare l'utilizzo dei 
termini, di scegliere quelli più chiari e comprensibili, di specificare 
quelli tecnici ecc.)...

Siete tutti d'accordo?

Grazie e buon lavoro,
Lorenzo




Maggiori informazioni sulla lista cc-it