[Cc-it] Re: associazione: proposte e riflessioni

Andrea Glorioso sama a miu-ft.org
Gio 12 Ago 2004 12:43:58 EDT


>>>>> "Ado" == Ado Pieretti <cc a copyzero.org> writes:

    >> Per quanto riguarda la tassa di iscrizione, penso che si possa
    >> distinguere tra singoli individui studenti o lavoratori,
    >> secondo la tradizione di associazioni come EFF, CPSR e altre,
    >> prevedendo una tassa di 10/20 euro per gli studenti e di 50/100
    >> euro per i lavoratori.  Francamente non mi paiono cifre enormi,
    >> ma e` una mia valutazione personale (anche se piu` bassa della
    >> maggior parte delle associazioni di cui faccio parte).

    > Non so quanto grandi siano le tue tasche né a quanto ammontino
    > le *"tasse"* di iscrizione alle associazioni di cui fai parte.

L'ho detto sopra.  Probabilmente  non  corrispondono al centesimo,  ma
all'epoca in  cui sono diventato  socio gli ordini di  grandezza erano
quelli (con la suddivisione tra studenti, lavoratori  e in alcuni casi
"low income workers").

    >   E' rispondendo   a questa  domanda    che possiamo arrivare  a
    > determinarla    e, secondo  me,  dovrebbe  essere  la  più bassa
    > possibile...  non è solo una questione di  buon senso... con 100
    > euro   ti giochi una   marea di potenziali iscritti  (pensiamo a
    > tutte le *tasse* che un lavoratore già paga :-D).

Abbiamo punti   di vista  diversi.   Personalmente  credo   che se  un
lavoratore medio non e` disponibile a sacrificare 50 euro all'anno per
un qualcosa in cui crede, difficilmente sara` disposto a fare granche`
d'altro per l'obbiettivo medesimo.

Per rispondere alle  domande  che poni tu  suggerisco di  valutare  il
costo delle  spese   notarili,  dell'hosting  o dell'housing,    della
connettivita` e di partire da li`.

Ciao,

--
Andrea Glorioso             sama a miu-ft.org         +39 333 820 5723
        .:: Media Innovation Unit - Firenze Tecnologia ::.
	      Conquering the world for fun and profit



Maggiori informazioni sulla lista cc-it